Risposte alle domande più comuni delle mamme

Le domande comuni che le mamme più si pongono sono tante e varie, in questo articolo cercheremo di rispondere a diverse richieste e di togliere molti dubbi.

– Quante volte e come va sterilizzato il ciuccio?

Il ciuccio per i primi 3-4 mesi va sterilizzato almeno una volta al giorno, poiché il bambino deve ancora formare le sue difese immunitarie ed  eventuali germi potrebbero provocare un’infezione gastrointestinale.

Se non si ha lo sterilizzatore o eventuali prodotti disinfettanti si potrà sterilizzare il ciuccio in acqua in ebollizione per 2-3 minuti.

domande

– Si può intingere il ciuccio nel miele o nello zucchero?

Anche se può sembrare un buon sistema per calmare il bambino intingere il ciuccio al miele o nello zucchero non fa certo bene, perché oltre a dare un apporto maggiore di zuccheri al bambino potrebbe essere causa di carie precoce, ed il miele potrebbe contenere il botulino.

Inoltre questi due alimenti abituerebbero il bambino al sapore dolce e condizionerebbero così il senso del gusto ancora in via di formazione.

– Quale acqua si può dare ai neonati?

I neonati nei primi mesi di vita non hanno bisogno dell’acqua poiché si nutrono solo di latte, già liquido, e contenente tutti i valori nutritivi di cui hanno bisogno.

Con l’iniziare dello svezzamento cominceranno a bere anche l’acqua che diventerà l’alimento liquido principale.

Bisognerà fare molta attenzione a quale acqua scegliere e controllare diversi valori.

Poiché i reni dei bambini sono ancora in fase di formazione sono preferibili le acque oligominerali.
Il primo valore da verificare è il residuo fisso che deve trovarsi preferibilmente al di sotto dei 500 mg/l.

Altri valori da controllare accuratamente sono il sodio che non deve essere più di 20 mg/l e poi i cloruri, i solfati ed i nitrati che non devono superare i 25 mg/l.

L’acqua del rubinetto anche deve rispettare questi valori , oltre naturalmente ad essere un’acqua potabile.
Si possono effettuare i dovuti controlli per l’acqua del rubinetto chiedendo i dati d’ analisi alla Asl di competenza, all’Ufficio acqua Potabile oppure al Comune stesso.

– Il bagnetto va fatto tutti i giorni?

Non è necessario fare il bagnetto tutti i giorni ad un neonato, ma è importantissimo però non trascurare il suo igiene. Quindi pulire accuratamente le parti intime, le manine, gli occhietti e le pieghe del collo e degli arti.

– Come capire se un bambino ha freddo o caldo?

Per capire se un bambino ha freddo o caldo, soprattutto quando si è fuori casa, bisogna sentire la temperatura tra la base della nuca e l’attaccatura del collo, se questa parte è calda il bambino sta bene. I piedi e le manine sono sempre un pò più freddi.

E’ buona regola comunque rapportarlo alla nostra temperatura poiché simile, solo da neonati coprirli un pò di più perché a differenza degli adulti loro stanno sempre fermi.

– Bisogna insistere a far mangiare un bambino che non vuole?

No. E’ importante dare i giusti alimenti proteine, vitamine e di ottima qualità. Quando un bambino non mangia solitamente c’è sempre qualche motivo, mal di pancia, mal di gola, non è andato di corpo ecc…

L’importante è che la sua crescita sia costante nel tempo anche se minima!

Continuate a leggere le altre risposte cliccando la seconda pagina in basso a sinistra!

Precedente La paura di non essere una brava mamma Successivo Calendario Scolastico 2017-2018

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.