Crea sito

Uncinetto: un pizzo dal sapore antico

Salve a tutti e come sempre un ben ritrovati. Oggi voglio dedicare un post a tutte le amanti dell’antica arte dell’uncinetto. Quando mi sono avvicinata a questo fantastico passatempo, ammetto di non aver creduto che un un semplice ferretto dalla punta ricurva si potessero realizzare piccoli e veri capolavori. Poi con il tempo e l’esperienza mi sono resa conto che non esistono confini, basta solo un pochino di manualità e un pizzico di fantasia. Quello che vi voglio suggerire in questo post è un semplicissimo pizzo da sapore antico, facile da realizzare anche da tutte coloro che non hanno una vera e propria esperienza in merito.

Sicuramente la foto non rende giustizia a questo gioiello, ma una volta realizzato potrete ammirarlo in tutta la sua bellezza. Come si può vedere, si tratta di un pizzo molto basso, ovviamente l’altezza la potete decidere voi, basta infatti aggiungere giri a quelli suggeriti. I punti impiegati sono quelli base:

  1. catenella
  2. punto basso

Altro aspetto positivo di questo pizzo è la sua grande versatilità. Pochi giri possono essere adatti per un orlo a tovaglioli, fazzoletti, per dirla in breve oggetti dalla superficie piccola. Più giri invece possono diventare bordi per lenzuoli, tovaglie asciugamani e via dicendo.

Il risultato finale del lavoro è strettamente collegato alla tipologia di cotone utilizzato.

Lo schema

Quello che vediamo qui sopra è lo schema del pizzo suggerito in questo articolo. Come si può vedere la lavorazione è orizzontale. Il numero di catenelle iniziali deve essere strettamente collegato alla misura della stoffa, si procede di otto in otto.

Come scaricare questo schema

Per scaricare lo schema, basta cliccare sull’immagine, salvare il file sul computer, procedere alla stampa.