Quando i bambini vanno a letto

“Vado a letto Quando i bambini vanno a letto perchè mi alzo quando si alzano i bambini alle 5″

“Felicity Huffman”

quando-i-bambini-vanno-a-letto

Quando i bambini vanno a letto

I bambini hanno mangiato, hanno giocato . Li ho lavati e impigiamati ( termine da mamme ) . Si sono lavati i denti, ho letto tre fiabe, cantato due canzoncine e rimboccato le coperte. “Buona notte amori miei mamma vi ama tanto”. Esco accompagnando la porta ma lasciandola socchiusa, mi metto dietro l’angolo e conto … 1 – 2 – 3 – 4 mammmaaaaaaa! Eccolo, eh dai siamo arrivati a 4 stasera! Entro in cameretta rimbocco di nuovo le coperte , racconto una storiella veloce oppure riassumo in maniera molto sintetica la giornata, ( ho letto da qualche parte che bisogna raccontare la giornata al contrario, non è semplice ma è davvero calmante) esco di nuovo. Pulisco il bagno, o magari raccolgo i giochi in sala, devo temporeggiare. Servono 10 minuti si silenzio prima di poter ufficialmente annunciare : i bambini dormono!

Quando i bambini sono a letto, quando dormono per davvero…. mi ritrovo a pensare cosa dovevo fare? Durante il giorno ripeto a me stessa: “lo faccio quando i bambini vanno a letto” in continuazione. Ma quando i bambini vanno a letto per davvero tutto si annulla, vuoto, la lista è scomparsa. Una sola parola rimbalza nel mio cranio : DIVANO! Il divano è un oasi di pace quando i bambini dormono. Non più un parco giochi dove i bambini si arrampicano o un trampolino di lancio dal quale si tuffano. Non è un astronave e nemmeno la tana del lupo, è una comoda seduta, con soffici cuscini macchiati di bava e poggia testa. Un posto dove finalmente posare le chiappe e guardare insignificanti programmi in tv.

Sistemo al volo quel che trovo per terra, ignorando completamente il cesto dei panni da stirare. Mi infilo il pigiama e da brava inglese mi preparo una tazza di thè. Sono pronta. Cuscino, copertina , tazza di thè in mano, telefono sul poggiolo vamoss! Sono talmente carica che potrei fare un harlem shake ! Finalmente sono sul divano, mio marito è fuori a vedere la partita , il telecomando stasera è tutto mio! Ma dovè? Eccolo, li davanti a me. Sono esattamente 2 metri. Quanto vorrei uno di quei bastoni con le pinze che usano x raccogliere i rifiuti! Sarebbe perfetto! Ho due opzioni , stare qui a tv spenta, magari dare un occhiata ai messaggi/mail e facebook. Oppure, togliermi questa meraviglia di copertina e alzarmi. Fare due metri e prendere in mano il telecomando.
Beh sono ancora qui, sotto la mia copertina che scrivo sul mio cell quel che succede quando i bambini vanno a letto , e il telecomando è ancora la.

telecomando

MammAcs

Precedente Sai di essere mamma quando... - cose che solo le mamme possono capire Successivo Costume Halloween fai da te - tutù zucca

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.