Avvicinare i bambini all’inglese a casa

Insegnare l’inglese ai bambini a casa non è una passeggiata sopratutto se non si ha una buona padronanza della lingua. Ma possiamo avvicinarli all’inglese con diverse attività, ascoltare è un ottimo modo di imparare. Nonostante sia cresciuta in Italia, i miei genitori sono inglesi e la lingua è sempre stata molto presente in casa. Questo mi ha dato il grande vantaggio di essere bilingue, e da quando sono mamma sento la responsabilità di dare lo stesso vantaggio ai miei figli. Non solo per l’importanza di conoscere l’inglese per il mondo del lavoro o per viaggiare ma anche perchè il bilinguismo ha moltissimi benefici sullo sviluppo dei bambini e si sa che imparare una lingua da piccoli è molto più facile che da grandi. Questo articolo di pianeta mamma parla dei benefici del bilinguismo.

Oggi l’inglese è molto presente nella vita quotidiana di tutti, tramite la televisione, la musica i social e nel mondo del lavoro si usano sempre più termini in inglese. I nostri figli sono quindi già esposti all’inglese ma possiamo aumentare questa esposizione anche a casa in tanti modi diversi!

Avvicinare i bambini all’inglese a casa

Specifico che non sono un insegnante, non voglio dirvi come insegnare l’inglese ma semplicemente condividere con voi alcune modi per aiutare i bambini ad avvicinarsi a questa lingua.

Ascoltare per imparare:

Tre modi semplici di aumentare l’esposizione all’inglese senza avere una buona padronanza della lingua

1 libri audio

I libri audio sono un alternativa fantastica, io li uso molto spesso in macchina quando i miei figli sono “costretti” a rimanere seduti e quindi ascoltare. Se mettessi un libro audio in casa mentre giocano non credo riuscirebbero a rimanere concentrati ma d’altronde anche io ascolto la radio mentre scrivo o mentre faccio altro quindi perchè no! Inoltre i libri audio sono perfetti per chi non ha una buona padronanza della lingua e non si sente di leggere in inglese ai figli. Trovate alcuni libri audio in inglese su Amazon cliccando qui.

2 canzoni e filastrocche

Su youtube ci sono centinaia di canzoni e filastrocche con video in inglese, se concedete il tablet ai vostri figli sono sicura che avrete già sentito la canzoncina finger family! Quella canzoncina entra in testa in un attimo! Se invece non amate l’idea di usare il tablet o pc potete acquistare dei cd anche questa volta Amazon ci offre un ampia scelta, ma spesso si trovano anche in libreria.

3 Film /televisione

Come ho detto più volte nei miei articoli non mi piace che i miei figli guardino troppa tv, cerco di limitare ma in questo caso può esserci di grande aiuto. Se avete Sky potete mettere i cartoni in lingua originale, stesso vale per i film e dvd. Certo non sarà la televisione ad insegnare ai nostri bambini l’inglese e sicuramente non consiglio di piantarli davanti ad un monitor, ma se concediamo un ora di tv al giorno possiamo metterlo in inglese.

Giocare in inglese:

Per genitori che hanno una buona padronanza della lingua.

Giochi in scatola

Si sà che il miglior modo di imparare è quello di giocare, rendere divertente l’apprendimento dell’inglese per i bambini secondo me è fondamentale! Ecco alcuni giochi in scatola che ho provato personalmente e  che i miei bambini amano, il nostro preferito è shopping list!

Shopping list

Tummy ake

pop to the shops

Red dog blue dog

Flash cards

Attività creative

Eh non potevo non parlare di attività creative! Ovviamente sono il metodo che amo di più e qui sul blog ci sono tantissime idee da cui prendere spunto. Ecco una lista di quelli che sono secondo me più indicati per inserire nuovi vocaboli e stimolare i bambini a parlare inglese:

(Ps. la foto sopra è la prima attività in inglese che ho proposto a mia figlia, mettere i ceci colorati nel bicchiere del colore giusto)

Scatola del tatto

Disco meteo e stagioni

Tabella dei giorni (pdf in inglese)

Caccia ai colori

Cosa vedi in strada ( pdf in inglese)

Contare con Elmer

Imparando le emozioni

Albero delle lettere

Caccia alla frutta

Scatola dei colori

Queste sono solo alcune delle attività della sezione imparando giocando, ma per ogni cosa che fate con i vostri bimbi che sia un collage o il pongo c’è sempre un modo per inserire nuovi vocaboli e se ne avete il tempo vi consiglio di fare una lavagna o una bacheca, ogni volta che imparate una nuova parola appendetela in bacheca oppure stampate l’immagine di quella parola per esempio un gatto oppure una finestra e mettetela sulla vostra bacheca delle parole nuove!

Leggere

Per genitori che hanno un ottima padronanza della lingua.

Leggere con i propri bimbi è sempre bello a prescindere dalla lingua, ma se sapete leggere in inglese perchè non provare! Naturalmente dipende anche dalla complessità del libro, un libro per un bambino di un anno è certamente più semplice rispetto a quello per un bambino di 5. Ma leggere male o con una pronuncia scorretta secondo me è contro producente. Per iniziare vi consiglio qualche libro adatto per i più piccoli:

The hungry catterpillah

Owl babies 

We’re Going on a Bear Hunt

Spot loves his mommy 

Head shoulders knees and toes

Oltre alle favole come queste  sopra consiglio libri come numers colors shapes  o first 100 words per semplicemente indicare e dire la parola. Entrambi i miei figli ancora adesso amano questo tipo di attività. Fanno a gara per chi risponde prima. Ottimi anche i libri Touch and feel . Per bambini più grandi (4 in su) consiglio tutti i libri di Julia Donaldson , ecco una lista:

The gruffalo 

The gruffalo’s child

stick man

Room on the broom

The snail and the whale

Altri libri :

The selfish croccodile

Giraffes can’t dance 

oi frog ( divertentissimo)

The cat in the hat

Dai libri si possono poi creare tante attività creative, per esempio noi abbiamo creato il nostro Gruffalo facendo attenzione a riprodurre le sue simpatiche caratteristiche come la lingua nera gli occhi arancioni ecc. Lo vedete qui sotto ( clicca qui per lavoretto Gruffalo)

Spero di essere riuscita a darvi qualche spunto interessante, era tanto che volevo scrivere questo articolo! Se avete suggerimenti o domande scrivete nei commenti oppure passa dalla mia pagina Facebook  Attività creative per mamme e bambini MammAcs oppure su Instagram mi trovi come mamma_ac

 

Senza categoria

Informazioni su mammacs

Mi chiamo Anna, sono mamma di due bambini meravigliosi e mi piace sperimentare con loro tante attività creative! Sul mio blog oltre alle attività creative per bambini troverai qualche idea di fai da te, per le mamme creative come me ma anche qualche articolo leggero e ironico sulle mie esperienze di mamma!

Precedente Lavoretto bruco maisazio Successivo Porta penne Minions fai da te

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.