Viola e il Blu, il libro di Matteo Bussola

Viola e il Blu
Viola e il Blu

Viola e il Blu

Viola e il Blu è un libro di Matteo Bussola, edito da Salani. Una bella storia sugli stereotipi di genere che tutti dovrebbero leggere. E che, nella sua semplicità, spiega quello che dovrebbe essere la cosa più importante per ogni bambino: essere libero di scegliere quello che preferisce.

Chi lo ha detto che il rosa è solo il colore delle femmine ed il blu quello dei maschi? Chi decide che le femmine non devono giocare a calcio ed i maschi non possono giocare con le bambole? Troppo spesso si sentono frasi del tipo “Non devi piangere, perché i maschi non piangono”, “le bambine devono giocare con le bambole“. Ma anche tra i grandi perché se un papà si occupa dei figli viene chiamato “mammo“?

Siamo ancora pieni di stereotipi sui generi. E forse non tutti sanno che una volta il blu era il colore delle donne, mentre il rosa quello degli uomini.

I bambini dovrebbero essere lasciati liberi di fare quello che preferiscono. E di scegliere i colori che vogliono, senza essere etichettati per questo. Non c’è nulla di male se un bambino vuole indossare una maglia rosa, giocare con le bambole o con una cucinetta. E allo stesso modo non c’è nulla di male se le bambine vogliono vestirsi di blu, giocare a calcio o andare in giro sullo skateboard. Dovrebbero capirlo tutti.

Viola, la protagonista di questo romanzo, gioca a calcio, sfreccia in monopattino ed ama vestirsi di blu. E non riesce a capire perché alcuni dicano che certe cose sono “da maschi” ed altre “da femmine”. Così un giorno decide di chiederlo al padre, che è un pittore e se ne intende di colori.

Matteo Bussola ci parla degli stereotipi di genere attraverso le idee di una bambina. 

Una storia dedicata a tutti quelli che vogliono dipingere la propria vita con i colori che preferiscono. Un racconto per tutti, che celebra la forza della diversità e l’importanza di crescere nella bellezza e nel rispetto delle sfaccettature che la vita ci propone.

Bisogna smetterla di pensare che ci sono cose solo da maschi e altre solo da femmine. Una bambina può volersi vestire di blu ed un bambino di rosa. E questo non li rende diversi dagli altri. Perché ogni bambino deve sentirsi libero di scegliere quello che preferisce, indipendentemente dai vecchi stereotipi che alcuni portano ancora avanti. Un libro per i bambini, ma che dovrebbero leggere tanti adulti per imparare qualcosa in più. Qualcosa di importante.

Il libro si può trovare in tutte le librerie o negli store online. Se volete riceverlo direttamente a casa, vi lascio il link diretto per acquistarlo online. Acquistatelo perché merita veramente. Dovrebbero leggerlo tutti. Grandi e bambini.

Questo articolo contiene link di affiliazione Amazon IconA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.