Crea sito

Vaccini obbligatori per andare al nido: in Emilia Romagna è legge

vaccini obbligatori
Vaccini obbligatori a neonato

Vaccini obbligatori in Emilia Romagna

C’era una volta il diario dei vaccini. C’era una volta il foglio con tutti i vaccini, indispensabile per iscrivere a scuola i bambini. Poi le cose sono cambiate e negli ultimi anni, quando iscrivi i bambini a scuola, non ti chiedono più di portare il certificato con tutti i vaccini fatti. Ricordo che fino all’anno prima che ho iscritto mia figlia al nido, chiedevano i vaccini. Ma quando è arrivato il nostro momento, non era tra le richieste. E così io non ho mai portato il foglio delle vaccinazioni a scuola.

In Italia sono 4 i vaccini obbligatori, più tutti gli altri consigliati, ma si può decidere di non vaccinare i propri figli, semplicemente inviando una dichiarazione firmata alla Asl di competenza. E così, nonostante l’obbligo in teoria, in pratica qualsiasi genitore è libero di scegliere di non vaccinare.

I vaccini sono obbligatori o no?

Ma ora in Emilia Romagna alcune cose cambieranno. Perché non sarà più possibile iscrivere il bambino all’asilo nido se non è stato vaccinato. Una proposta che aveva già fatto discutere, ma che ora è diventata legge.

Quindi dal prossimo anno scolastico, per iscrivere i bambini all’asilo nido sarà obbligatorio aver fatto i vaccini. E se due genitori sono contrari ai vaccini, ma hanno bisogno dell’asilo nido perché magari lavorano, dovranno trovare altre soluzioni per lasciare i bambini durante il giorno.

Si tratta della prima legge sul tema dei vaccini approvata da una Regione italiana. Il progetto di legge è stato proposto dalla Giunta regionale di riforma dei servizi educativi per la prima infanzia ed è stato approvato ieri dall’Assemblea legislativa.

Secondo Stefano Bonaccini, presidente della Regione, intervistato da SkyTg24 come riporta Repubblica, questa legge serve per tutelare i bambini, soprattutto quelli più deboli che per motivi vari non possono essere vaccinati e dovrebbero essere tutelati dall’immunità di gregge.

I genitori hanno tempo fino al mese di giugno 2017 per “mettersi in regola” se vogliono iscrivere i figli all’asilo nido. Questo perché in genere le domande per l’iscrizione al nido si possono presentare verso maggio/giugno. Come reagiranno i genitori contrari ai vaccini a questa “novità”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.