Ultimo giorno della scuola primaria: 5 anni in un secondo

Scuola primaria
Scuola primaria

Scuola primaria

La scuola primaria per Figlia Uno è finita. A giugno siamo arrivati all’ultimo giorno della scuola. Ultimo giorno della quinta elementare. E non mi sembra vero. Impossibile che siano già passati 5 anni da quel giorno in cui Figlia 1, tutta intimidita, è entrata in questa scuola, con i suoi 2 amichetti del cuore della scuola materna. Hanno iniziato insieme questo percorso. Hanno superato paure e timori dei primi tempi. Ed hanno superato anche la DAD. Gli ultimi 2 anni non sono andati esattamente come avevamo immaginato… lo scorso anno la scuola si è praticamente chiusa a marzo. Non ci sono stati gli ultimi mesi di scuola (se non un mese di DAD con 40 minuti di lezione al giorno per 4 giorni a settimana). Non c’è stata la continuità con i bambini della scuola materna. Lo scorso anno avrebbero dovuto fare qualche lavoretto con loro e poi a settembre accoglierli in prima elementare.

Nemmeno quest’anno c’è stata la continuità con i bambini della scuola materna. Quest’anno avrebbero dovuto accoglierli in una serie di incontri, per prepararli alla scuola primaria. E poi a maggio avrebbero dovuto fare con loro la Festa della continuità, una sorta di cerimonia con il passaggio del testimone. Loro di quinta elementare cedevano il posto a quei piccoli bimbi che a settembre inizieranno con le loro maestre. Niente di tutto questo.

Anche se almeno quest’anno alla fine siamo riusciti ad andare sempre a scuola, a parte 2 sole settimane di DAD. Certo, in maniera un po’ diversa. Classe ridotta (dopo 4 anni insieme 7 bambini sono stati spostati in un’altra sezione per rendere le classi meno numerose), banchi singoli, mascherine tutto il giorno. Ma hanno portato a termine questo percorso con entusiasmo, nonostante tutte le limitazioni imposte dalla pandemia.

E l’ultimo giorno di scuola siamo riusciti a regalargli un po’ di quella spensieratezza di cui avevano bisogno. Ed abbiamo festeggiato il suono della campanella e la fine di questo primo ciclo importante di scuola con palloncini, musica e tanta gioia. Ho visto tante lacrime sui volti dei bambini. Dispiacere per il fatto di dover salutare i compagni di classi e le maestre. Sapendo che a settembre andranno in nuove scuole, avranno nuovi insegnanti e nuovi compagni. Loro che erano così piccoli 5 anni fa e adesso quasi non li riconosci per quanto sono cresciuti.

Sono stati 5 anni belli. Non senza qualche difficoltà, ma in linea di massima è stata una bella classe. I bambini erano affiatati ed hanno trovato brave maestre, che li hanno aiutati a crescere. Ora cambia tutto. Nuovo modo di studiare, materie nuove e tanti nuovi insegnanti da conoscere e da cui farsi conoscere.

Siamo pronti ad affrontare questa nuova sfida. Con la consapevolezza che i nostri bambini stanno crescendo veramente in fretta. E con la speranza che continueranno a studiare con lo stesso entusiasmo che hanno avuto finora. La prossima settimana scopriremo quale sarà la nostra nuova classe. Abbiamo già una lista numerosa di libri da comprare. Dobbiamo solo decidere dove comprarli, se in libreria (nuovi o usati) oppure online. Ma dalla prossima settimana si aprirà un nuovo ciclo di scuola, che durerà di meno ma sarà molto importante. Incrociamo le dita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.