Crea sito

Tabellinando, 50 idee per imparare le tabelline divertendosi

Tabellinando, il libro per imparare le tabelline
Tabellinando, il libro per imparare le tabelline

Come imparare le tabelline divertendosi

Le tabelline spesso sono un incubo per i bambini che le devono imparare e per i genitori che cercano di aiutare i figli in questa impresa. Ed ecco allora che arriva Tabellinando, una raccolta di giochi ed idee per imparare le tabelline divertendosi.

Per chi è quindi alle prese con la tabellina del 4 o con quella del 7 (ma anche con le altre), arriva in aiuto il libro ideato da Francesca Scaglione, la Maestrainbluejeans. Tabellinando è illustrato da Sabrina Ferrero, conosciuta come Burabacio. Un modo originale per giocare e studiare contemporaneamente. Siete pronti a studiare e divertirvi insieme ai vostri bambini?

Il libro è dedicato “a tutti coloro che amano giocare“. E si rivolge sia agli insegnanti che ai genitori, per trovare spunti divertenti da proporre ai bambini. Ed ecco che qualsiasi tabellina da imparare non sarà più un incubo per i bambini.

Informazioni utili

Tabellinando è un testo semplice ed innovativo per imparare in modo stimolante, creativo e divertente. Utilizza infatti una didattica giocosa ed esperienziale. Ed è lo strumento ideale per far scoprire al bambino ogni tabellina, colorando, giocando e creando.

Per i bambini che sono alla scoperta di ogni tabellina, è utile utilizzare “La Casa di Tabellino“, una sorta di tavola pitagorica che le riporta tutte. Così potrà studiarle e anche ripassarle. E poi via libera al gioco. C’è veramente l’imbarazzo della scelta sui giochi da provare insieme ai bambini. Il libro costa € 15,00 ed è edito da Il melograno.

Libro aperto
Libro aperto

L’autrice

Francesca Scaglione è una insegnante di sostegno della scuola primaria. Laureata in Scienza dell’Educazione a Verona, ha poi preso il Diploma di Laurea in Scienze della Formazione Primaria all’Università di Modena e Reggio Emilia.

Ha creato la pagina Facebook Maestrainbluejeans per condividere idee con le colleghe ed avere uno spazio in cui confrontarsi con insegnanti e genitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.