Crea sito

Supermagic 2018 Miraggi, il festival internazionale della magia

Supermagic 2018 Miraggi
Supermagic 2018 Miraggi

Supermagic 2018 Miraggi

Fino al 4 febbraio al Teatro Olimpico di Roma c’è Supermagic 2018 Miraggi, il grande festival internazionale della magia che ospita i migliori illusioni e prestigiatori del mondo. Giunto alla 15° edizione, Supermagic è uno degli appuntamenti più attesi da parte di chi ama gli spettacoli di magia. Noi non avevamo mai partecipato a questo spettacolo, ma quest’anno abbiamo deciso di prendere i biglietti e finalmente anche noi abbiamo assistito al festival della magia.

Il tema di quest’anno è “Miraggi“. Ed il mago presentatore ci ha portato a scoprire una serie di miraggi che possono capitare in un viaggio nel deserto. Maghi, illusionisti, prestigiatori e manipolatori, provenienti da tutto il mondo, si sono esibiti in uno spettacolo veramente molto bello e pieno di fascino magico.

La presentazione dello spettacolo prometteva “un evento assolutamente da non perdere che farà divertire e sognare ad occhi aperti adulti e bambini“. Ed effettivamente è stato proprio così. Uno spettacolo che ci ha lasciati a bocca aperta per lo stupore. Grandi maghi che ci hanno affascinati con le loro magie. Veramente un’esperienza “magica, unica e sensazionale“.

I maghi dei “miraggi”

Tanti i maghi che si sono esibiti a questa edizione di SuperMagic e che ci hanno stupiti con i loro trucchi, le loro manipolazioni e le loro magie. In questo lungo viaggio guidati da un mago speciale abbiamo incontrato e conosciuto maghi provenienti da tutto il mondo.

  • Topas

A mio parere, Topas è stato il mago principale di questa edizione. E’ tornato più volte sul palco a mostrarci le sue grandi illusioni. Ed è stato anche molto simpatico nel suo italiano, non perfetto, ma molto divertente. E’ un illusionista tedesco, che per 2 volte ha ottenuto il titolo di campione del mondo dell’arte magica. E non mi è difficile crederci, dopo aver visto le sue illusioni.

  • Remo Pannain

E’ l’ideatore e l’organizzatore del festival di magia. Ma è anche un grande prestigiatore, pronto a stupire il pubblico con le sue magie.

  • Jacob Mathias

Illusionista tedesco, insieme alle sue assistenti ci ha stupiti con i suoi cambi d’abito istantanei e con una sparizione (con relativa apparizione). Una esibizione ricca di musica e divertimento.

  • Jay Niemi

Prestigiatore finlandese, ha incantato tutti con il suo spettacolo con colombe e pappagalli (e ancora ci chiediamo da dove li abbia fatti uscire!).

  • Dimmare

Manipolatore canadese, è considerato uno dei più grandi maestri prestigiatori del mondo. E’ la terza volta che partecipa a questo festival ed anche stavolta ha conquistato tutti.

  • Ellie K e Jeki Yoo

La loro esibizione, ispirata alle musiche di grandi film, non è stata molto lunga, ma è veramente strabiliante vedere come si cambiano di abiti in pochissimi secondi. Non è un caso se questi due trasformisti coreani abbiano stabilito il Guinness World Record per il maggior numero di cambi di abito in 30 secondi.

  • Marc Metral 

Artista francese, mago nell’arte della ventriloquia. Fa parlare pupazzi, animali e persone del pubblico scelte a caso. Veramente impressionante la sua abilità.

Informazioni sullo spettacolo

Avete tempo fino al 4 febbraio per vedere il Festival della Magia (sperando di trovare ancora posto!). Noi abbiamo acquistato i biglietti circa un mesetto fa, ma il prossimo anno magari ci penseremo prima. I biglietti vanno letteralmente a ruba. L’ideale sarebbe riuscire a prendere posti centrali (noi eravamo laterali). Anche dal lato le esibizioni si vedono bene, ma dal centro è sempre meglio.

Lo spettacolo dura due ore ed è adatto anche ai bambini. Magari per quelli più piccoli stare fermi due ore sarà un po’ complicato, ma saranno rapiti da tutte le magie (e comunque lo spettacolo è diviso in 2 parti con una pausa di 15 minuti a metà).

Per maggiori informazioni, potete far riferimento alla fanpage ufficiale su Facebook o il sito del Festival della Magia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.