Crea sito

Sport in piscina: i benefici dell’acqua su di me

Benefici dell'acqua in piscina
Benefici dell’acqua in piscina

Sport in piscina e benefici dell’acqua

Quali sono i benefici dell’acqua facendo sport in piscina? Non sono un medico, però vi posso raccontare la mia esperienza!

Andare in piscina mi fa bene. Non è solo per l’attività fisica in sé (di cui ho assolutamente bisogno avendo il metabolismo di un bradipo), ma è anche (e soprattutto) per i benefici che ne ricevo a livello mentale e psichico. Mi fa bene. In quei 50/60 minuti di lezioni di nuoto o acquafit mi libero la mente. Non penso a niente se non ai movimenti che devo fare o al rumore dell’acqua. E ne esco magari fisicamente stanca, ma mentalmente rigenerata.

E se penso che fino a un anno e mezzo fa per me l’idea di andare in piscina era una una vera follia, mi dispiace di non averlo capito prima. E di aver iniziato a nuotare così tardi.

Quando ero incinta (la prima volta), ho fatto un corso di ginnastica in acqua per gestanti. Alla fine dell’ora di corso, si facevano esercizi di rilassamento. Come mettersi a fare la stellina (o morto a galla, che dir si voglia!), lasciandosi cullare dall’acqua. Io non sapevo nuotare. E non sapevo nemmeno stare a galla. Figuriamoci se avrei potuto fare la stellina. Ricordo che l’ostetrica, il primo giorno, mi chiese perché mi fossi iscritta ad un corso di ginnastica in acqua se avevo paura dell’acqua. Ero veramente tesa, nel momento in cui invece avrei dovuto rilassarmi. Ma volevo provare.

Ed alla fine ho anche scoperto che mi piaceva quel corso, fatto comunque nella vasca che usavano per l’acquaticità per i neonati (quindi toccavo!). Mia figlia in quell’ora si rilassava. Solitamente si muoveva tantissimo. In quell’ora non la sentivo per niente. Ho continuato ed ho trovato anche gli esercizi che riuscivo a fare senza aver paura di affogare per rilassarmi.

Poi ho abbandonato la piscina per diversi anni… finché lo scorso anno mi sono decisa a prendere qualche lezione. E da lì mi si è aperto un mondo nuovo. Grazie prima di tutto ad un istruttore fantastico, che mi ha capita, mi ha fatta sentire a mio agio e mi ha aiutata a superare i miei timori e ad imparare a nuotare!

Benefici dell’acqua

Tornando ai benefici dell’acqua… come dicevo, sono tanti. Dicono che l’acquagym permetta di allenare la muscolatura, ma anche di scaricare le energie, in modo da riceverne benessere. Ed è un po’ quello che capita a me.

Sin da quando ho iniziato le lezioni private, ho scoperto che in quell’ora di lezione mi rilassavo mentalmente. E più andavo avanti, più avevo bisogno di quell’ora. Un momento solo per me. Un momento in cui posso fare un po’ di esercizio, ma che mi serve a ricaricarmi mentalmente.

C’è chi dice che il nuoto sia noioso. Si fanno sempre le stesse cose. Avanti e indietro. Per ora io vedo solo i benefici. Su di me ha un ottimo effetto. Poi ci sono tutti i benefici fisici, come tonificare il corpo, bruciare calorie, allenare la resistenza fisica e la respirazione (tutto l’apparato cardiocircolatorio). Quando poi viene fatta in acqua alta, l’acquagym evita di sovraccaricare la colonna vertebrale (ed è ottimo se si hanno problemi alla schiena).

Il fatto che l’acqua mi faccia bene mentalmente dipende dal fatto che questo tipo di attività contribuisce ad abbassare i livelli di cortisolo, l’ormone che è causa dello stress. Ed aumentano i livelli di endorfine, che ci fanno provare una sensazione di benessere. Quindi per me il nuoto e tutte le attività in piscina rappresentano un ottimo antistress. Cosa volere di più?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.