Crea sito

Sculacciare i bambini è sbagliato, sì o no?

bambina piange
Bambina piange

Si parla tanto di educazione dei bambini e ci sono varie teorie (su qualsiasi aspetto dell’educazione infantile). Parlando di “sculacciate” ho amiche che ammettono di averne date ai figli, perché in alcune occasioni serve. Io personalmente sono contraria alle sculacciate. Preferisco cercare altre soluzioni piuttosto che ricorrere alla sculacciata. Anche se a volte è veramente difficile. Quando ti trovi davanti ad un bambino che ti guarda con aria di sfida, che non ascolta quello che gli chiedi e fa tutto il contrario… in queste occasioni ti verrebbe quasi l’istinto di dargli una sculacciata.

Io cerco di trattenermi. Non mi piacciono queste soluzioni. Mio padre mi ha dato una sola sculacciata quando ero piccola. Avrò avuto circa 5 o 6 anni. Me la ricordo ancora. Purtroppo mi è capitato di dare uno schiaffo a mia figlia. Una di quelle occasioni in cui proprio non ce la fai. E’ capitato una sola volta. E dopo che le ho dato quello schiaffo, lei piangeva per lo schiaffo ricevuto ed io piangevo perché glielo avevo dato. Nel momento stesso in cui mi è scappato quello schiaffo me ne sono pentita. La prova che non era la soluzione giusta. La prova che dovevo trovare un’altro modo per affrontare quel momento di “capriccio” o qualunque cosa fosse.

Ho imparato molto da quella esperienza. Ho imparato che non voglio ricorrere alle mani con le mie figlie. Lo dicevo prima e lo affermo con una maggiore convinzione adesso. Per me, per il tipo di educazione che voglio dare a loro, ricorrere alle mani per farsi ascoltare o per farsi “obbedire” è la scelta più sbagliata che si possa fare. Non giudico chi lo fa, ma io preferisco evitarlo.

Negli ultimi giorni mi è capitato di leggere diversi articoli che parlano proprio delle sculacciate.

Un argomento venuto alla ribalta dopo le recenti dichiarazioni del Senatore del Texas, Ted Cruz. Il senatore, candidato alle primarie del Partito Repubblicano per la presidenza degli Stati Uniti, ha infatti dichiarato recentemente di utilizzare le sculacciate come “forma di disciplina” per i suoi bambini.

Una dichiarazione che ha suscitato notevoli commenti. C’è chi gli ha dato ragione, perché in fondo una sculacciata ogni tanto non fa male. E chi invece ha sottolineato quanto questo metodo educativo sia sbagliato, come lo psichiatra Ronald Pies della SUNY Upstate Medical University.

In un recente articolo lo psichiatra ha spiegato infatti che “sculacciare i bambini potrebbe intaccare la loro salute mentale”. E cita anche Michelle Knox, insegnante di Psichiatria alla Università di Toledo:

In the United States, it is against the law to hit prisoners, criminals or other adults. Ironically, the only humans it is still legal to hit are the most vulnerable members of our society – those we are charged to protect – children.

Negli Stati Uniti, è contro la legge picchiare i prigionieri, i criminali o altri adulti. Ironicamente, gli unici esseri umani che è legale picchiare sono quelli più vulnerabili della società – quelli che dovrebbero essere protetti – i bambini.

Secondo Michelle Knox la sculacciata potrebbe infatti essere il primo passo verso una serie di abusi sul minore da parte proprio dei genitori. Perché, anche se la sculacciata magari viene data con “buone intenzioni” per insegnare al bambino ad avere una certa disciplina, partendo da questa potrebbe diventare una valvola di sfogo per il genitore stressato e portare a situazioni molto più gravi di violenza domestica.

Secondo Ronald Pies, un bambino cresciuto a suon di sculacciate potrebbe sviluppare l’idea che la violenza sia l’unica soluzione per risolvere contrasti o problemi. E questi bambini, crescendo, potrebbero sviluppare anche modelli di comportamento impulsivi e antisociali. E da adulti potrebbero diventare persone violente. Tutto per una “semplice” sculacciata.

L’Accademia Americana di Psichiatria Infantile e dell’Adolescenza collega le punizioni corporali (quindi anche le sculacciate) ad un aumento dell’aggressività. Quindi anche se una sculacciata, a breve termine, può sembrare utile, a lungo andare potrebbe creare danni permanenti nello sviluppo psicologico del bambino.

 

Ovviamente questi esperti parlano di punizioni corporali ripetute negli anni. Quindi magari non è detto che una sculacciata ogni tanto causi gli stessi effetti e le stesse conseguenze sui bambini. Io in ogni caso preferisco evitare. E voi? Che ne pensate?

Chiudo pensando a una mia amica che, tempo fa, si lamentava del fatto che il figlio di appena 3 anni fosse un po’ violento e che a volte provava a darle degli schiaffi. E lei mi raccontava che aveva cercato di spiegargli che era sbagliato. Ma allo stesso tempo si chiedeva se il figlio non fosse confuso dal fatto che lei per prima gli dava le sculacciate quando si comportava male. E allora perché le era lei a darle era giusto e se era il figlio a rispondere con uno schiaffo era sbagliato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.