Crea sito

Partorire alla Fabia Mater di Roma

Fabia Mater
Fabia Mater

Partorire alla Fabia Mater

Io ho partorito due volte alla Fabia Mater di Roma. E la mia esperienza è stata più che positiva. Mi sono veramente trovata molto bene. E ci tornerei senza alcun dubbio. Come mai ho scelto proprio la Fabia Mater? A dir la verità, per il primo parto, è stata una scelta un po’ casuale e un po’ fatta proprio all’ultimo momento (quando avevo rotto le acque e mio marito mi ha chiesto “Dove ti porto?“).

Vi spiego meglio… La mia ginecologa lavora all’Ospedale Tor Vergata di Roma. Un ospedale nuovo, ma che ha una unica pecca: ha il reparto di Ginecologia, ma non quello di Ostetricia. Quindi da subito, la mia ginecologa mi ha detto che mi avrebbe seguita durante la gravidanza, ma che al momento del parto sarei dovuta andare in un altro ospedale, perché in quello dove lavorava non potevo partorire.

E così per tutta la gravidanza sono stata con il dubbio su dove andare a partorire. Ed alla fine ho seguito il consiglio della mia ginecologa: vai in un ospedale che ti faccia sentire tranquilla. Un ospedale di cui ti fidi. Senza star troppo a sentire le esperienze delle altre. E così, al momento della fatidica domanda da parte di mio marito, non ho avuto dubbi: volevo andare alla Fabia Mater.

Fino all’ultimo ero stata indecisa tra andare alla Fabia Mater, che ha una neonatologia di II livello oppure andare in un ospedale con neonatologia di III livello. Alla fine le ostetriche hanno fatto la differenza. Tutte quelle che avevo incontrato alla Fabia Mater sono sempre state molto carine e disponibili con me. All’altro ospedale ho fatto un paio di monitoraggi ed ho trovato ostetriche svogliate, che non mi hanno messo per niente a mio agio. Dovevo andare dove mi sentivo più sicura. L’ho capito all’ultimo, ma alla fine l’ho capito.

I miei parti in Fabia Mater

Ho avuto due parti naturali. Quindi in entrambi i casi ho avuto più a che fare con ostetriche ed un ostetrico. Nel primo parto, il ginecologo è venuto solo dopo per mettermi qualche punto. Nel secondo parto è arrivato per rompermi le acque e dopo per i punti. Entrambi i ginecologi sono comunque stati molto simpatici, gentili e allo stesso tempo professionali.

Durante la prima gravidanza avevo conosciuto parecchie ostetriche… al corso di ginnastica in acqua per gestanti, al corso preparto e ai monitoraggi. Al primo parto ho ritrovato casualmente in sala parto una delle ostetriche del corso preparto. E vederla è stato un sollievo. Al primo parto ho avuto accanto a me un’ostetrica ed un ostetrico. Sono stati tutti fantastici e mi hanno aiutata ad affrontare questi particolari momenti. Soprattutto nei momenti più dolorosi, in cui pensavo di non farcela.

La loro bravura è stata nel riuscire a capirmi e a farmi focalizzare tutta la mia energia sui giusti movimenti e le giuste azioni per far nascere le mie bambine. E li ricordo come persone fantastiche. Anche dopo i parti, prima del rientro a casa, sono stati tutti molto disponibili a dare consigli o a rispondere ai miei dubbi.

E per questo penso che la scelta di andare a partorire in Fabia Mater sia stata quella più giusta. Non potevo avere esperienze migliori.

Per maggiori informazioni sulla Fabia Mater, consultate il sito ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.