Crea sito

Neve a Roma: scuole chiuse per allerta meteo

Alba con la neve
Alba con la neve

Neve a Roma

Le previsioni meteo annunciano neve a Roma. Giusto qualche fiocco durante la notte. Ma questo basta per far scattare l’allerta meteo. E così alle 17 di una domenica pomeriggio arriva la notizia che il giorno dopo le scuole rimarranno chiuse.

Una di quelle notizie che mandano in crisi i genitori. Costretti ad organizzarsi all’ultimo minuto per trovare qualcuno che possa occuparsi dei figli il giorno dopo. Perché la scuola si ferma, ma il lavoro no. E allora come si fa con i bambini.

In poco tempo ti trovi con tremila messaggi sulle chat della scuola materna e della scuola elementare. Anche la maestra ti scrive per darti la notizia, chiedendoti di avvisare gli altri genitori.

Tra l’incredulità di chi non pensa che nevicherà. La rabbia di chi pensa che sia una esagerazione e non sa come organizzarsi. E la tranquillità di chi invece pensa che sia meglio prevenire.

Giusto o sbagliato?

Personalmente non sono qui per giudicare se questa sia una decisione giusta o sbagliata. Ne prendo atto e terrò le bimbe a casa, avendo l’opportunità di poter lavorare da casa.

Può sembrare una esagerazione bloccare la città per due presunti fiocchi di neve. Capisco che non siamo abituati alla neve, da queste parti. Ma una città così grande dovrebbe essere in grado di gestire qualche presunto fiocco di neve. Anche se avviene raramente.

Poi ovviamente, in ogni caso, c’è sempre qualcuno pronto a criticare. Perché se lanci l’allerta e poi non nevica, allora sarà l’ennesimo esempio dell’aver gridato “Al lupo, al lupo” senza motivo. Se non lanci l’allerta e poi arriva la neve, allora arrivano le accuse di non aver preso in considerazione la possibile emergenza.

In generale, ultimamente per me forse un po’ troppo facilmente sono state lanciate allerte e allarmismi vari per previsioni meteo avverse (ovviamente parlo di Roma città). Ma in fondo, forse, meglio un’allerta in più, poi smentita, che non farla proprio. Chissà… Ai posteri la sentenza se questa sarà stata un’allerta giusta o se ne poteva fare a meno.

E le bambine?

Figlia Uno è tutta emozionata, perché non andrà a scuola per la neve. Immagina di svegliarsi e di trovare la città piena di neve. Così da poter fare un vero pupazzo di neve.

Figlia Due la segue. Immaginando di giocare con lei con la neve.

Neve a Roma
Neve a Roma

Io credo sia veramente difficile che potremo svegliarci sotto la neve. Ma aspetto di essere smentita…

E alla fine… neve fu!

E alla fine, contrariamente ad ogni previsione personale, ti svegli e per una volta le previsioni ci hanno azzeccato! La città è imbiancata. Neve a Roma. Incredibile, ma vero. Avevo messo la sveglia alle 8 di mattina (non dovendo portare le bambine a scuola). E invece sono in piedi dalle 6. A guardare la neve come una bambina.

Non so se e quanto durerà, ma basta per farci esaltare. E torniamo ad essere bambini!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.