Natale in casa Cupiello, il film con Sergio Castellitto

Natale in casa Cupiello
Natale in casa Cupiello

Natale in casa Cupiello

Natale in casa Cupiello nel 2020 diventa un film, interpretato da Sergio Castellitto. Una prova importante per l’attore che si trova a interpretare i panni che sono stati del grande Eduardo De Filippo. Uno dei più grandi successi del drammaturgo italiano, che con le sue opere ha lasciato un segno importante nel nostro teatro. Ho amato tutte le opere di Eduardo. Al primo anno di università, uno dei primi esami che ho dato è stato proprio in Letteratura teatrale. E lo avevo scelto perché quel semestre il corso era incentrato proprio sulla figura di Eduardo e sulle sue opere.

Ricordo che il giovedì mattina avevamo lezione alle 8.00, per vedere la registrazione teatrale delle varie opere. Uno degli esami e dei corsi più belli che ho frequentato in tutto il mio percorso accademico. Ho visto tante volte a teatro le opere di Eduardo. Ho visto tutte le registrazioni delle sue opere in tv. Ho visto il figlio Luca (scomparso troppo presto) interpretare i personaggi che, prima di lui, aveva interpretato il padre.

Sono particolarmente legata a Natale in casa Cupiello. Mia nonna ogni Natale voleva vederlo. Il modo di parlare nelle opere teatrali di Eduardo, mi ricordava sempre quello di mia nonna (anche se lei era pugliese, ma il dialetto del suo paese era veramente molto simile a quello napoletano, dato che, anche se in un’altra regione, erano più vicini a Napoli che a Foggia).

Ed ora aspetto questo film che la Rai manderà in onda proprio il 25 dicembre. Ne ho sentito parlare molto. C’è chi sosteneva che Castellitto non avesse abbastanza l’accento napoletano per interpretare un personaggio di questo calibro. Ma comunque dalle prime immagini che ho potuto vedere, mi sembra una buona opera. E quindi è sicuramente un film da vedere.

Film che è stato diretto da Edoardo De Angelis, al suo debutto in un’opera televisiva. Il film è prodotto da Picomedia in collaborazione con Rai Fiction. Ed il testo teatrale di Eduardo è stato adattato per la televisione da Massimo Gaudioso, con la collaborazione del regista stesso. Oltre a Sergio Castellitto che interpreta il protagonista Luca Cupiello, ci sono anche Marina Confalone (la moglie Concetta), Alessio Lapice, Toni Laudadio, Antonio Milo, Adriano Pantaleo e Pina Turco. Il film è stato girato la scorsa estate nel cuore di Napoli. Ed è stato realizzato per omaggiare il grande Eduardo, a 120 anni dalla sua nascita (era nato infatti il 24 maggio 1900).

Conoscete la storia? Sicuramente è una delle opere teatrali di Eduardo più note. E’ andata in scena per la prima volta al Teatro Kursaal di Napoli il 25 dicembre 1931. Vi racconto la storia a grandi linee, se ci fosse qualcuno che non la conosce.

Tutto inizia la mattina del giorno precedente la Vigilia di Natale. Come ogni anno, Luca Cupiello, chiamato da tutti Lucariello, si dedica alla preparazione del presepe. Cerca sempre di coinvolgere suo figlio Tommasino, che però non è interessato per niente, come anche il resto della famiglia. Celebre la domanda che Lucariello porge al figlio “Te piace o presepe?”. Ed il figlio risponde sempre di no. La moglie di Lucariello, Concetta, ha altri pensieri per la testa: l’altra figlia Ninuccia, infatti, vuole lasciare il marito Nicolino per l’uomo che ama veramente, Vittorio.

Ninuccia scrive una lettera al marito, in cui gli spiega che lo vuole lasciare. La madre Concetta cerca di convincere Ninuccia a non consegnare la lettera. Ma il messaggio finisce per errore nelle mani di Lucariello che, non sapendo cosa ci sia scritto e vedendo solo che sulla busta c’è il nome del genero, lo consegna all’uomo. E così Nicolino scopre il tradimento della moglie.

Il giorno della Vigilia di Natale, Nicolino e Vittorio si ritrovano entrambi a casa dei Cupiello. Lucariello è ignaro di tutto quello che sta accadendo e pensa che la sua sia una famiglia senza problemi. La famiglia ideale, come quella del presepe. Ma sarà proprio a Natale che scoppierà la tragedia. E come la prenderà Lucariello? Non vi racconto il finale, così se non conoscete la storia, potrete gustarvi il film e scoprirlo personalmente.

Se volete vedere la versione con Eduardo, potete acquistare il dvd su Amazon. Oppure vi consiglio di prendere il libro.

Questo articolo contiene link di affiliazione icona Amazon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.