Crea sito

Mirabilandia, la nostra seconda esperienza

L'ingresso a Mirabilandia
L’ingresso a Mirabilandia

Di nuovo a Mirabilandia

Mirabilandia ci ha talmente conquistati lo scorso anno, che abbiamo deciso di tornarci anche quest’anno. Avevo detto che magari avremmo aspettato un paio di anni prima di tornare, in modo da far crescere di più Figlia Due e permetterle di fare le giostre che non aveva potuto fare. Ma poi alla fine quest’anno abbiamo deciso di fare una sorpresa alle bambine. Ed abbiamo approfittato delle offerte per andare di nuovo 3 giorni a Mirabilandia. Vedere la gioia di Figlia Uno quando glielo abbiamo detto, dopo aver preso la pagella, è stato fantastico.

Oltre ad aver acquistato i biglietti (con l’albergo), abbiamo acquistato anche 2 pranzi al Drive In ed una cena al Mc Donald’s. Giusto per risparmiare qualche euro in più rispetto ai menù che si possono acquistare direttamente. Il sistema automatico di prenotazione sul sito ufficiale del parco ci ha assegnato un hotel a 4 stelle a Cesena, Hotel Alexander. Un po’ più lontano rispetto allo scorso anno, ma alla fine con circa mezz’ora si arrivava al parco.

Come siamo stati?!? Sempre molto bene. Solo un paio di cose che non ci sono piaciute. Ma in generale è veramente un bel parco. Ci si diverte. E ci sono tantissime cose da fare. Quest’anno ci siamo concentrati sulle giostre che ci piacevano di più. Abbiamo evitato le foto… che sono bellissime, ma lo scorso anno appena entrata ci ho speso 200 € e non volevo ripetere!

Hai qualche chilo in più? Ci sono giostre che non potrai fare!

Vuoi fare Geronimo o L’aquila volante insieme al tuo bambino? Occhio al peso! Rispetto allo scorso anno, infatti, hanno cambiato le regole. Per fare Geronimo genitore e bambino devono pesare massimo 90 Kg, mentre per L’aquila volante massimo 125 Kg. Lo scorso anno il limite era dato solo dall’altezza. Per L’Aquila volante ci si può stare. Ma per Geronimo in certi casi è veramente impossibile. Calcolate un papà alto 1,85 ed una figlia che pesa 16/17 kg. In pratica per riuscire a fare questa giostra insieme, il papà deve pesare intorno ai 70 kg. Per un uomo alto quasi un metro e 90 cm vuol dire essere veramente molto magro! Per farla da sola, la bimba o il bimbo devono avere almeno 6 anni ed essere alti 120 cm. Non sarà un po’ troppo?!?

Bronto cars per i piccoli, sì o no?

Nell’area Dinoland ci sono le Bronto Cars. Due piste, una per i piccoli (che devono essere alti almeno 105 cm) e una per i bambini più grandi. Alla fine, a pagamento, se vuoi, puoi ritirare la patente di guida. Lo scorso anno Figlia Due non l’ha potuta fare perché troppo bassa. Quest’anno ci riproviamo il primo giorno e l’hanno fatta entrare perché raggiunge l’altezza. Ed abbiamo preso la patente.

Il secondo giorno mattina ci riproviamo, perché si era divertita a guidare la macchinina, ma la tipa all’entrata dice che è troppo bassa, secondo lei non arriva a 105 cm e non può entrare. Le ho detto che il giorno prima era entrata senza problemi e mi ha risposto che “il giorno prima avevano lavorato male!“. Saranno contente le colleghe a saperlo! Comunque ci abbiamo riprovato sia il pomeriggio del secondo giorno che il terzo giorno e nessuno ha fatto storie per farla entrare.

Gli spettacoli

Quest’anno abbiamo visto più spettacoli. Uno più bello dell’altro. Un momento per fare una pausa dalle giostre. Ma anche per vedere degli artisti decisamente bravi. Ecco gli spettacoli che abbiamo visto noi, oltre ai momenti in cui le mascotte girano per il parco per fare foto con i bambini!

  • Le mille bolle di sapone

Al Teatro di Mike & Otto, uno spettacolo che riesce veramente a stupire grandi e bambini. Bolle di sapone di ogni genere che prendono vita davanti ai nostri occhi. Bravissima l’artista che ha fatto lo spettacolo. E che alla fine è stata disponibile per realizzare sui bambini coroncine o altro con la schiuma. Affascinante!

  • Peter Punk

Al Teatro Pepsi, una versione un po’ diversa di Peter Pan, che racconta una storia poco nota della sua vita sull’isola che non c’è. Una versione punk, con tante canzoni ed una colonna sonora di grande effetto. Ma soprattutto sono di grande effetto le esibizioni degli artisti “aerialist”. Grandi esibizioni di danza aerea, con il cerchio e le lenzuola. Meravigliose. Alla fine tutti sono rimasti a disposizione per fare le foto con i bambini.

  • Mirarock in school

Sul palco della Piazza della Fama, un gruppo di ragazzini dell’alta società inglese, che frequentano un prestigioso istituto musicale, si ritrovano ad accogliere l’arrivo di un supplente, che porterà molte novità della scuola. E soprattutto li avvicinerà alla musica rock, prima considerata come qualcosa di poco affidabile. Bello spettacolo con tantissime belle canzoni, che anche noi grandi ci siamo ritrovati a cantare.

  • Sfida a Hot Wheels City

Nella Stunt Arena, lo spettacolo degli stunt è uno di quegli spettacoli immancabili. Non si può non vedere. Una nuova storia ed una nuova avventura da affrontare per le auto di Hot Wheels City. E questa volta contro un gruppo di alieni che vogliono conquistare la città. Ogni volta le esibizioni di questi stunt mi lasciano senza fiato. Fantastici.

Il finale in bellezza

  • Night Show

Lo show di chiusura sul lago all’entrata del parco. Show con protagonisti Acqua, Fuoco, Aria e Terra. Tanti giochi di luce sul lago e intorno al lago. Una cantante con una voce straordinaria. Sullo sfondo la fantastica ruota panoramica illuminata. E per finire i fuochi d’artificio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.