Crea sito

L’emozione di un compleanno tra organizzazione e feste

buon compleanno
Buon compleanno

Emozioni da compleanno

Ogni compleanno regala sempre qualche emozione. Sia per me che per Figlia Uno e Figlia Due. Il momento più atteso dell’anno. Poi arriva e passa in un attimo. Con Figlia Uno abbiamo una tradizione per il suo compleanno. Delle cose che facciamo sempre insieme. Magari crescendo cambieranno, ma per il momento ci piace così. E lei aspetta con trepidazione questo momento. Sono dei momenti tutti nostri. Momenti divertenti. Momenti per stare insieme.

E poi ovviamente ci sono le feste di compleanno. Ogni anno diventano sempre più impegnative. Tra la torta da preparare e poi tutto il resto. Prenota la sala con mesi di anticipo. Pensa all’animazione. Prepara i regalini post festa. E poi pensa al buffet. Cose da mangiare che prepariamo a casa. Altre che ordiniamo. Bevande da comprare. Accessori vari che non possono mancare. I giorni prima della festa sono sempre i più frenetici. Ultimi preparativi ed ultime cose da cucinare.

Poi arriva il giorno della festa e, da una parte, tiri un sospiro di sollievo, perché ormai il “grosso” è fatto. Resta solo la festa vera e propria. E ti auguri che vada tutto per il meglio. Che non piova, che gli amichetti partecipino numerosi e che tua figlia si diverta. Impegnative, ma credo che mi mancheranno quando magari decideranno di festeggiare solo con pochi amici andando a mangiare una pizza.

E quando poi, la mattina successiva alla festa, tua figlia si sveglia all’alba per andare in bagno e, prima di rimettersi a letto, viene a darti un bacio. Dicendoti che è stata una festa bellissima. Oppure quando vedi il suo sguardo felice, davanti alla torta finita. Tutta questa sua gioia è la soddisfazione più grande. Uno dei momenti che preferisco. E che mi fanno pensare che, anche se organizzare la festa è stato impegnativo, ne è valsa la pena.

Tutto l’impegno che ho messo è ripagato dalla sua felicità. Non posso chiedere di più!

Le torte di compleanno

Da quando sono nate le mie bambine ho iniziato ad usare la pasta di zucchero per creare le loro torte. Ogni anno mi dicono quale deve essere il tema della torta ed io mi metto all’opera. Non sono una professionista e le mie torte non sono perfette. Ma a loro piacciono sempre tanto. Ed è questo che mi rende felice. Finché le vorranno e continueranno a chiedermele, gliele preparerò.

La gioia nei loro occhi quando finalmente vedono la torta finita, è qualcosa di unico e speciale. Qualcosa che adoro. Ed anche se i miei personaggi non sono perfetti ed hanno qualche crepa, sono contenta così. In fondo realizzo solo 2 torte all’anno e mi ritengo soddisfatta dei risultati. Posso sempre fare di meglio, ma considerato il poco tempo a disposizione, non mi posso lamentare dei risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.