Le richieste delle maestre per la prima elementare

Richieste delle maestre
Richieste delle maestre

Richieste delle maestre

Le richieste delle maestre per la prima elementare non sono sempre uguali. Per questo, prima di fare scorte di quaderni, penne o altro, conviene aspettare l’inizio della scuola.

A molti farebbe comodo acquistare tutto il necessario prima che inizi la scuola, approfittando delle offerte speciali, ma non è detto che poi le maestre chiederanno tutto quello che secondo noi può essere utile… ed allora meglio attendere.

Soprattutto per la prima elementare. Ci sono maestre che fanno usare per i primi mesi i quadernoni con quadretti da 1 cm, altre che vogliono subito quelli con i quadretti da mezzo cm. Maestre che vogliono copertine di colori diversi a seconda delle materie, altre che le vogliono tutte uguali, dello stesso colore. Maestre che chiedono le penne cancellabili, altre che invece preferiscono quelle non cancellabili (così i bambini si impegnano di più per non sbagliare). Maestre che chiedono tante matite colorate rosse (perché serviranno al posto della penna rossa) ed altre che chiedono tante matite colorate gialle (per colorare le righe ed insegnare ai bambini a scrivere).

Ogni maestra ha le sue idee ed i suoi metodi. E la sua lista di cose da portare, che poi darà ai bambini nei primi giorni di scuola.

Ecco un esempio di lista con le cose necessarie, richieste dalle maestre in prima elementare:

  • 7 quadernoni a quadretti medi (5mm) con margine e con foderine di colore:
    – rosso per matematica
    – verde per storia e geografia
    – giallo per scienze
    – trasparente per inglese
    – viola per attività di pregrafismo
  • 2 quadernoni a righe (di prima) con margine e foderine blu
  • 1 astuccio completo di matita, gomma, temperamatite con serbatoio, colla, colori a matita, pennarelli, forbici con punta arrotondata
  • penne cancellabili (PILOT con ricariche rosse e blu)
  • 1 risma di carta
  • scottex, carta igienica e sapone liquido (eh sì, dobbiamo portarli noi da casa!)

Image by Gloria Kaye from Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.