Crea sito

La Bella e La Bestia secondo la Compagnia Un Teatro da Favola

biglietti bella e la bestia
Biglietti de “La Bella e la Bestia”

La Bella e La Bestia secondo la Compagnia Un Teatro da Favola

Sabato scorso siamo stati a vedere la Bella e La Bestia, nella versione teatrale della Compagnia Un Teatro da Favola. La nostra compagnia teatrale preferita. La compagnia che da quasi un anno continua a farci sognare, ogni volta sempre di più.

Come scritto sul Messaggero, questa è una

versione originale e divertente tratta dalla vera favola di Beaumont, riletta dalla compagnia Teatro da Favola

Ed infatti la loro versione riprende la vera favola della Bella e la Bestia. Quindi non aspettate di vedere Gaston (presente nella versione animata della Disney). Ma invece troverete le due sorelle, che pensano solo ai bei vestiti e ai gioielli. Sorelle che sono state interpretate magistralmente da Livia Lucina Ferretti e Francesca Romana Biscardi: un’accoppiata veramente vincente. Ed è stato bello rivedere sul palco Francesca Romana, che mancava da un po’.

Il papà è stato invece interpretato da Francesco Mantuano. Ed anche questa è stata una interpretazione grandiosa. La Bestia, interpretata dal grande Pietro Clementi, ha conquistato tutti i bambini con la sua simpatia (e il momento in cui ha chiesto la loro collaborazione per conquistare Bella è stato uno dei più divertenti dello spettacolo).

Sappiamo tutti come finisce la favola della Bella e la Bestia. Quindi aspettavamo il momento in cui la Bestia sarebbe diventato un bel Principe. E sono riusciti a stupirci anche in questo. Bella (che è stata interpretata da Valentina “nonricordoilcognome”, new entry sul palco insieme alla Compagnia) e la Bestia, finalmente tornato ad essere un Principe, hanno chiuso in bellezza la storia. Tra applausi, risate e bambini felici (ed anche le mamme ed i papà).

Assente (giustificato) Valerio Palozza, che per questa volta non è stato sul palco, ma è stato comunque presente a teatro e, dopo lo spettacolo, ha dispensato sorrisi e saluti a tutte le bimbe che cercavano il “principe” di Cenerentola.

Una bella favola che ci ha insegnato che

l’importante è essere belli e ricchi dentro, nel proprio cuore.

Perché anche dietro ad un aspetto “bestiale” ci può essere un cuore pieno di amore e buoni sentimenti. L’importante è riuscire a vedere oltre alle apparenze. Una nuova storia che, oltre a farci divertire, ci ha dato un bel messaggio finale. Un bell’insegnamento per tutti, grandi e bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.