Crea sito

Il tempo è fermo, il nuovo spettacolo di Piano Zero Teatro

Locandina Il tempo è fermo
Locandina Il tempo è fermo

Il tempo è fermo

Piano Zero Teatro prepara il nuovo spettacolo, Il tempo è fermo, che si svolgerà dal 1° al 3° dicembre presso MrKaos, in via Antonio Dionisi 50, a Roma. Uno spettacolo sull’amore, in un format teatrale molto particolare. Una coppia di attori da vedere sicuramente insieme sullo stesso palco, Valerio Palozza e Silvia Augusti. Lo spettacolo è diretto da Emanuele Cecconi. Io vi consiglio di prenotare. Non conosco il testo, ma conosco gli attori ed ho grandi aspettative. E molta curiosità.

Trama

L’amore è sicuramente il sentimento di cui più si è scritto e filosofeggiato nella storia dell’umanità. È “qualcosa” che lascia senza fiato, un “elemento” capace di proiettarci per qualche istante o per una vita intera su altre dimensioni dove, molto spesso, si ha la netta sensazione che il tempo si fermi.

IL TEMPO È FERMO” è una storia d’amore che sfugge alle leggi fisiche percepite dagli uomini, e si consuma “nell’ istante presente” rinascendo pura, senza le scorie lasciate dall’orgoglio e dal possesso. Un viaggio di una coppia attraverso se stessa sondando in profondità le dinamiche malate che incatenano il sentimento, un viaggio senza ritorno, fatale come solo certi amori sanno essere.

Gli spettatori saranno testimoni diretti di questo viaggio e potranno letteralmente “spiare” la storia d’amore tra “Leonardo ed Elisa” grazie alla messa in scena in “Skatola” esclusiva di Mr Kaos. Infatti questo nuovo lavoro di Piano Zero Teatro rientra nel contest: Kaos in Skatola [Nuovo-Voyeurismo-Teatrale].

Cos’è Kaos in Skatola

«Il [Nuovo-Voyeurismo-Teatrale] è dedicato a chi, per ottenere il piacere teatrale, desidera e ama guardare, da luoghi sicuri e a loro insaputa, attraverso tende, finestre, feritoie e colori, personaggi immersi nel vivere il loro spettacolo. Anime seminude, nude o intente a spogliarsi.»

Dodici pareti da cui spiare, infinite possibilità di partecipare alla creazione di visioni e visuali private, individuali, irripetibili. Lo spettatore sceglie il filtro, il colore, il punto di vista dal quale rubare la storia e i suoi segreti.

Il format teatrale ideato da Alessandra Flamini, in collaborazione con Mauro Fanoni, offre due tipologie di posti a sedere: i posti “fissi” (o posti blu, dai quali è possibile vedere lo spettacolo in modo “canonico”, accomodati in tribuna e attraverso la “quarta parete”) e i posti “voyeur teatrale” (o posti rossi e mobili: durante tutto lo spettacolo, lo spettatore può spostarsi liberamente attorno alla Skatola, cambiare a proprio piacimento il posto a sedere o decidere di godere dello spettacolo in piedi, rubando segreti da ogni visuale).

Informazioni utili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.