Il Planetario riapre a Roma

Planetario
Planetario

Planetario

Il Planetario riapre a Roma. Finalmente. Dopo 7 anni di chiusura si possono tornare a vedere le stelle anche a Roma. Il 21 aprile 2022, nel giorno del Natale di Roma, è stato ufficialmente inaugurato il nuovo Planetario, che dal 22 aprile è aperto al pubblico. Si trova all’interno del Museo della Civiltà Romana, in zona Eur. Ed era stato chiuso nel 2014 per lavori di riqualificazione e messa in sicurezza. I lavori si sono protratti più del previsto e stavamo temendo che non avrebbe più riaperto. Anche se in questi anni c’è sempre stato chi ha continuato a chiederne la riapertura.

Oltre ai lavori di manutenzione, il Planetario romano è stato completamente rinnovato. E chi lo ha già visto afferma che è veramente spettacolare. Quindi noi non vediamo l’ora di tornarci. Anche perché per le mie figlie sarà la prima volta che lo vedono. Io ci ero stata diverse volte prima della chiusura. Con le mie figlie mai, perché erano ancora troppo piccole. Ma ora che finalmente ha riaperto potremo andarci insieme.

La nuova struttura ha una tecnologia all’avanguardia e un nuovo spettacolo da ammirare. Inoltre il nuovo planetario digitale è dotato di un articolato sistema di videoproiettori ad altissimo contrasto, con risoluzione 4K, ed è in grado di ricostruire con estremo realismo la superficie di Terra, Luna e Marte, oltre ad andare oltre, nei luoghi più lontani dell’universo, tra galassie e nebulose.

Si prospetta quindi uno spettacolo molto bello per ammirare le stelle e i pianeti che ci circondano nello spazio. Quello che si legge nel comunicato stampa sulla riapertura promette veramente uno spettacolo da non perdere!

Per rendere possibile un’esperienza immersiva completamente nuova, si avvale adesso delle più avanzate tecnologie di visualizzazione, dalle potenzialità straordinarie. A differenza del vecchio sistema di proiezione optomeccanico, che si limitava a riprodurre il cielo stellato visto dalla Terra, il nuovo avanzato software “Sky Explorer” permette di ricostruire sull’ampia volta della cupola ogni aspetto di un intero universo virtuale. Consente di lasciare la Terra ed “entrare” letteralmente nel cielo e navigarlo in qualunque direzione dello spazio e del tempo. Si possono visitare gli altri pianeti e i corpi celesti, e ricostruire eventi astronomici avvenuti nel passato o previsti nel futuro. L’ampia superficie della cupola, uno schermo emisferico di ben 300 metri quadrati e 14 metri di diametro, funge da schermo di proiezione offre ai visitatori una visione estremamente coinvolgente. A illuminare i corpi celesti sulla cupola provvede un nuovo e potente sistema digitale di videoproiettori laser ad altissimo contrasto, con risoluzione 4K, che permette di ottenere una perfetta oscurità del cielo notturno, di modulare in maniera realistica le sfumature di luci e ombre della Via Lattea e, al tempo stesso, di mettere in grande risalto gli astri più luminosi e le superfici dei pianeti. Ed è inoltre in grado di mostrare le più recenti novità astronomiche e scoperte della comunità scientifica e consente inoltre al suo staff scientifico di dialogare con una community internazionale di addetti ai lavori, condividendo, anche dal vivo, esiti di ricerche e studi, spettacoli, modalità di narrazione, soluzioni creative al servizio della divulgazione scientifica.

Io non vedo l’ora di andarci! Vi consiglio di prendere i biglietti! Ecco qualche utile informazione su biglietti e prezzi:

  • Intero non Residente € 9,50
  • Intero Residente € 8,50
  • Ridotto non Residenti € 7,50
  • Ridotto Residenti € 6,50
  • Acquisto online Prevendita € 1,00

Nei fine settimana e festivi, e per le scuole, la prevendita è obbligatoria.

Categorie che hanno diritto alla riduzione:

  • under 26;
  • insegnanti in attività;
  • giornalisti con regolare tessera dell’Ordine Nazionale (professionisti, praticanti, pubblicisti);
  • forze dell’ordine e militari con tessera di riconoscimento;
  • gruppi superiori alle 10 persone;
  • possessori della Roma Pass;
  • possessori della MIC card.

Il biglietto è gratuito per:

  • bambini minori di 6 anni;
  • portatori handicap e accompagnatore;
  • guide turistiche dell’Unione Europea.

Appena ci andremo, vi racconterà la nostra esperienza. Per maggiori informazioni potete consultare il sito ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.