Crea sito

Il mio vicino Totoro torna al cinema

totoro
Totoro

Adoro Hayao Miyazaki. Adoro lo Studio Ghibli. Ed adoro tutti i suoi film. Film che spesso non sono proprio pensati per i bambini. Possono anche essere un po’ complicati da seguire. C’è chi pensa che solo perché si tratta di un film d’animazione allora sia destinato soltanto al pubblico dei più piccoli. In realtà non sempre è così.

Negli ultimi mesi spesso è capitato che film d’animazione giapponese (anche di Miyazaki) siano stati riproposti al cinema per qualche giorno. Non sono mai riuscita ad andarci, perché questi eventi sono stati organizzati sempre durante la settimana e non nel weekend.

Ed ora ecco la novità: Totoro torna al cinema. E questa volta l’evento sarà durante il weekend!

Il 12 ed il 13 dicembre Lucky Red riporterà al cinema Il mio vicino Totoro, il film del Maestro Hayao Miyazaki del 1988 (arrivato in Italia solo nel 2009). Due giornate per poter rivedere questo meraviglioso film sul grande schermo. Un’occasione da non perdere. Un film che piacerà sia ai grandi che ai bambini. Un evento a cui partecipare! Una bella favola da far scoprire anche ai più piccoli.

Ecco la trama del film

La storia è ambientata nelle campagne intorno alla città di Tokyo negli anni cinquanta. Le sorelline Satsuki e Mei si trasferiscono insieme al padre a Tokorozawa, un piccolo villaggio di campagna, per stare più vicini alla madre, ricoverata in ospedale. Nelle campagne del villaggio incontrano una serie di personaggi fantastici, che solo i bambini possono vedere.

Il primo incontro è con i “nerini del buio” o “corrifuliggine“, piccoli spiritelli della fuliggine che vivono nelle case abbandonate. Mei, seguendo due spiritelli, incontra Totoro, uno spirito buono e grande. Lo racconta al padre, che gli spiega che Totoro è il custode della foresta e non tutti riescono a vederlo.

Una sera le due sorelline, mentre aspettano il padre alla fermata dell’autobus, incontrano Totoro, che sta aspettando un autobus particolare a forma di gatto, il “gattobus“. Satsuki offre l’ombrello a Totoro, per ripararsi dalla pioggia, e Totoro le regala dei semi da piantare nel giardino di casa. Totoro è infatti uno spirito della natura, capace di portare vento e pioggia e di far crescere alberi e piante.

Un giorno Mei, arrabbiata perché la mamma ancora non può tornare a casa, decide di andare a trovarla da sola, ma, dato che è ancora molto piccola, si perde. La sorella allora chiede aiuto a Totoro per ritrovarla. E grazie al gattobus le due sorelle si ritrovano e raggiungono i genitori in ospedale. E finalmente la mamma sembra star bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.