Il filo rosso, il romanzo di Paola Barbato

Il filo rosso
Il filo rosso

Il filo rosso

Il filo rosso è un romanzo di Paola Barbato del 2010. Quando è stato pubblicato non lo avevo comprato. Poi è andato esaurito e per tanti anni è stato praticamente introvabile, finché non è stato ristampato da Pickwick (Piemme) e così finalmente l’ho potuto prendere e recuperare. Visto che in questi anni ho poi letto tutti gli altri romanzi di Paola Barbato, mi mancava questo.

Esiste una sola ragione per vivere.
La vendetta.

Un altro libro decisamente molto tosto. La parte intitolata Intermezzo è un capitolo veramente molto duro della storia. Uno di quei capitoli che ti colpiscono e fanno veramente tanto male. La stessa Paola Barbato ha dichiarato di non essere più riuscita a rileggere quella parte, che parla di un argomento veramente terribile, una delle paure più brutte. Ma non vi voglio svelare qual è. Dovrete leggerlo, per scoprirla… ma preparatevi, perché sono pagine veramente forti.

La storia ruota attorno al personaggio di Antonio, che ha perso la figlia alcuni anni prima, brutalmente uccisa da uno sconosciuto mentre era in casa. Un dolore immenso che lui e la moglie hanno gestito in maniera diversa e che ha portato alla fine del loro matrimonio. Antonio si è trasferito in un piccolo paese di provincia, cercando di rifarsi una vita, o almeno di cercare di andare avanti e di sopravvivere.

La sua vita scorre piatta e monotona, fino al giorno in cui, nel cantiere dove lavora, viene ritrovato il corpo senza vita di una persona. Apparentemente sembra un incidente, ma in realtà questo avvenimento è solo l’inizio di qualcosa di più grande di lui. Antonio inizia a ricevere dei messaggi misteriosi. Messaggi da parte di qualcuno che gli promette vendetta. Vendetta nei confronti della persona che ha fatto del male alla sua bambina. Ma in cambio Antonio dovrà fare delle cose.

Quanto e cosa si è disposti a fare per vendicare la propria bambina? Antonio scoprirà qualcosa di se stesso che fino a quel momento era rimasta nascosta.

Paola Barbato racconta un altro incubo. Un’altra storia che ti lascia addosso un senso di inquietudine. Una storia difficile da raccontare, che lei però riesce a trasmettere come sempre in maniera impeccabile.

Un incubo che nessuno vorrebbe vivere. Un incubo veramente difficile da digerire, ma che si legge perché la Barbato riesce a raccontarlo con le parole giuste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.