Crea sito

I benefici dello smart working

Benefici dello smart working
Benefici dello smart working

Benefici dello smart working

Quali sono i benefici dello smart working? Purtroppo in Italia sono ancora troppe le aziende che non prendono in considerazione la possibilità del far lavorare i propri dipendenti da casa, anche quando si potrebbe fare senza problemi. C’è ancora l’idea (assurda, secondo me), che se lavori da casa, in realtà non lavori abbastanza. Ti distrai facilmente. E il fatto che nessuno ti controlla, ti fa fare le cose con più calma o ti fa perdere più tempo. Molti datori di lavoro pensano che se non c’è nessuno che ti controlla, allora non fai nulla. Non capiscono che invece per molti potrebbe essere una soluzione ideale. E, di certo, non toglie impegno nel modo di lavorare. Anche perché, poi, in molte attività, se non lavori, si scopre facilmente che non hai fatto nulla. Quindi questo inutile timore da parte dei datori non sussiste. Ovviamente non tutti i lavori si possono svolgere da casa, ma per quelli per cui è possibile, perché non provarci?

Io sono favorevole al lavorare da casa. E vorrei avere la possibilità di farlo. Non è vero che da casa si lavora male. Non è vero che si lavora di meno. I benefici, sia per il dipendente che per l’azienda, possono essere veramente tanti. E’ vero che ci sono persone che amano andare in ufficio. Trovano il rapporto con i colleghi indispensabile. Vogliono uscire di casa e magari non vedono l’ora di tornare in ufficio. Ma non per tutti è così. E allora perché non offrire la possibilità di scegliere?

Io preferirei mille volte poter lavorare da casa. E poterlo fare in maniera stabile. Meno stress e più operatività. Non mi interessa fare pubbliche relazioni con i colleghi. Faccio un lavoro che potrei fare ovunque, basta avere il pc ed un collegamento a internet. Quasi sempre i colleghi mi scrivono su Skype per chiedermi le cose. Quindi non è assolutamente indispensabile stare nello stesso ufficio, se poi nemmeno parliamo a voce. Ed allo stato attuale delle cose, io trovo più benefici che svantaggi nel lavorare da casa. Non temo la solitudine, anzi sto meglio senza avere intorno persone che parlano di argomenti che non mi interessano o che hanno vedute della vita completamente opposte alla mia.

Ed allora quali sono questi punti a favore? Ve ne posso elencare diversi…

  1. Meno stress (la mattina posso prendermela un po’ più calma, senza paura di arrivare tardi)
  2. Sono operativa almeno mezz’ora prima
  3. Non devo prendere l’autobus (con relativi ritardi giornalieri e tempi d’attesa assurdi, per poi ritrovarmi schiacciata su un autobus pieno oltre misura)
  4. Sono più tranquilla (per tutti i motivi di prima)
  5. Amo lavorare da sola e non sento la nostalgia dell’aria stressante dell’ufficio
  6. Lavoro meglio da sola (e il mio tipo di lavoro non prevede un lavoro di gruppo)
  7. L’azienda risparmia l’energia elettrica
  8. L’azienda risparmia i buoni pasto (che non mi dà se lavoro da casa)
  9. Non c’è la perdita di tempo per gli spostamenti casa/ufficio e ufficio/casa… tempo che poi non mi viene restituito o rimborsato in alcun modo
  10. Posso organizzare la cena, andare a fare la spesa, far partire la lavatrice e stendere i panni in pausa pranzo
  11. Posso fare tranquillamente la pausa pranzo (visto che la mattina sono operativa prima e che in ufficio mangio davanti al pc, cosa che, lo so, non si dovrebbe fare)
  12. Alle 18:00 sono già a casa e non devo perdere un’altra ora per tornare
  13. Quando le mie figlie tornano a casa, dopo la scuola, io sono già lì e loro sono felici di vedermi (e anche se devo lavorare un’altra ora, non c’è problema)
  14. Posso andare in piscina tranquillamente, senza dover fare le corse per arrivare in tempo
  15. Lavoro di più e in maniera più serena
  16. Ci guadagno in salute mentale
  17. Potrei risparmiare tanti soldi che ora vanno in centri estivi. Per non parlare di quando i bambini si ammalano e tu, da lavoratrice privata, hai solo 5 giorni (non pagati) di malattia bambino fino agli 8 anni del figlio (dopo che si curassero da soli!).

Quindi, care aziende, rendetevi conto che lo smart working è una possibilità da prendere in considerazione. Un’opportunità sia per voi che per il lavoratore. E non vuol dire minimamente che chi lo sceglie non abbia voglia di lavorare. Ci possono guadagnare tutti da questa scelta. Lasciateci provare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.