Green Pass: dove servirà e a chi verrà chiesto

Green Pass
Green Pass

Green Pass

Anche qui in Italia si va verso il Green Pass. Chi ha fatto il vaccino contro il Covid potrà accedere a servizi e strutture, che invece saranno vietati a chi non lo ha fatto. Partiamo da una delle informazioni che possono servire ai genitori: il Green Pass viene richiesto a partire dai 12 anni (perché prima del compimento dei 12 anni non è possibile fare il vaccino). Quindi se avete bambini con meno di 12 anni, da quello che ho capito, a loro non verrà richiesto e non saranno nemmeno obbligati a fare il tampone. Potranno tranquillamente andare a teatro, al cinema, in palestra o piscina, senza che gli venga chiesto nulla. Ovviamente però se voi genitori non lo avete, dovrebbero andare da soli!

Dopo i 12 anni invece per fare determinate cose sarà necessario il Green Pass, che si ottiene con la vaccinazione (e in quel caso dura 9 mesi dall’ultima dose), se si ha avuto il Covid (e dura 6 mesi dalla data del tampone negativo) oppure con il risultato di un tampone effettuato nelle 48 ore precedenti. E’ ovvio che, se ad esempio un bambino di più di 12 anni non ha fatto il vaccino e va tutti i giorni in palestra, pensare di fargli il tampone ogni 2 giorni è veramente impossibile. Quindi per chi ha più di 12 anni diventa veramente complesso se non si vuole fare il vaccino.

Non entro nel merito della reale necessità del Green Pass. Io personalmente ho diversi dubbi sull’introduzione di questo obbligo, pur essendo favorevole al vaccino. Un po’ perché in realtà il vaccino non rende immuni e quindi si può lo stesso prendere il virus o essere contagiosi. Quindi col Green Pass potrei andare ovunque e magari essere positiva asintomatica e contribuire a diffondere il virus. L’unica cosa veramente utile sarebbe il tampone ed avere la certezza di essere negativi. E un po’ perché mi sembra che il Green Pass, così come è strutturato, vada a colpire sempre e solo le solite categorie (e torna di nuovo il dilemma… che differenza c’è tra l’assistere ad uno spettacolo a teatro ed assistere ad una Messa? Perché per il teatro è obbligatorio, mentre per le chiese no. E nei teatri rimarranno comunque tutte le limitazioni, con posti dimezzati e distanziamenti ed obbligo di mascherina per tutto lo spettacolo… Perché serve in un teatro e non al centro commerciale, dove mi è capitato di vedere folle assurde, mai viste a teatro!).

Vediamo però in quali situazioni ed in quali posti sarà obbligatorio avere il Green Pass per poter accedere a partire dai 12 anni:

  • Bar, ristoranti, pizzerie e tavole calde al chiuso (al bar si può andare senza per consumare qualcosa al bancone, ma se ci si vuole sedere ad un tavolo dentro occorre!)
  • Palestre e piscine al chiuso
  • Teatri
  • Cinema
  • Stadi
  • Qualsiasi spettacolo aperto al pubblico, evento o competizione sportiva
  • Parchi divertimento
  • Musei e luoghi di cultura
  • Centri benessere
  • Centri culturali e centri sociali al chiuso (sono esclusi i centri educativi per l’infanzia ed i centri estivi)
  • Fiere e congressi
  • Sale bingo e casinò

Per il momento sono stati esclusi gli autobus ed i mezzi di trasporto. E il pass si dovrà esibire in zona bianca, gialla, arancione e rossa… quindi sempre! L’obbligo di esibire il pass entrerà in vigore dal 6 agosto. Se si viene trovati senza pass in uno dei posti dove è richiesto si rischiano multe da 400 a 1000 €, sia per l’esercente che per l’utente. Quindi rischia sia la persona che entra in uno dei posti citati senza pass che la persona che lo fa entrare e non controlla. Comunque voglio vedere come si organizzeranno e se tutti procederanno a fare i controlli…

Voi che ne pensate? Siete favorevoli o contrari?

Image by Jill Wellington from Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.