Crea sito

Filastrocche per scacciare la paura

paura
Paura

Paura, sgomento, ansia. Desiderio di far crescere i propri figli in un mondo migliore. Speranza di farli crescere in un mondo senza paura. Ma lo spettro della guerra aleggia nell’aria. Terribili profezie di Nostradamus vengono rilanciate sui social. Tutto quello che non vorresti per i tuoi figli. E la paura aumenta. La paranoia dilaga. Controlli i giornali di news per vedere se ci sono novità. Speri che il peggio non accada. Hai paura che il peggio accadrà. Ci sono persone che si fanno travolgere da queste paranoie. Altre che invece non si preoccupano. Ognuno reagisce in maniera diversa.

Qualcuno già parla di terza guerra mondiale. Qualcuno rilancia le parole di Nostradamus che ci lasciano ben poche speranze. Hai voglia di non pensare più a nulla di tutto questo. Hai voglia di far finta di niente. Come se nulla fosse accaduto. Come se niente stesse accadendo.

Vuoi solo un futuro sereno e felice. Senza pensieri brutti. Ma in questi giorni i pensieri brutti si affollano nella tua mente. E se accadesse…?!? No, no, meglio non pensarci. Perché fasciarsi la testa prima del tempo? Tu non hai vissuto la guerra come i tuoi nonni. Non sai cosa si può provare in situazioni simili. Sai quello che hai studiato. Sai quello che hai sentito raccontare da chi era già nato. E sai che non vorresti mai che i tuoi figli fossero costretti a vivere esperienze simili.

Che ti resta? Sperare che non accada. Sperare che il futuro roseo che immagini per i tuoi figli possa realizzarsi e che tutte le paure possano dissolversi.

E si cerca di esorcizzare ogni paura anche con delle semplici filastrocche! Perché è sempre meglio non farsi sopraffare dalle paure.

Questa è la Filastrocca buona contro tutte le paure di Bruno Tognolini

Drago vago, serpe di mago
Figlio e nipote di pesce di lago
Dura, scura, nera paura
Brutto fantasma di brutta figura
Cose che strisciano e strillano e stridono
Cose che gracchiano e graffiano e gridano
Cose che tagliano e toccano e tirano
Cose che pungono e piangono e ridono
Cose malvagie, cose selvagge
Tornate indietro nelle vostre spiagge
Cose malate, cose maligne
Tornate indietro nelle vostre vigne
Non me ne importa che paure siete
Di buio, di mostro, di morte, di male
Non me ne importa che nomi avete
Compagni, castighi, sgridate, ospedale
Questo scongiuro che ora sentite
Suona le rime che vi vincerà
Non me ne importa da dove venite
Tornate là!

E questa è invece la Filastrocca contro la paura che ho trovato sul sito Favole e Fantasia:

Se la notte è troppo scura
dai un calcio alla paura.
Grida forte lampadina
splendi fino a domattina.
Se la pancia ti fa male
e un dolore già ti assale
tu respira dolcemente
e allontana la tua mente.
Ti spaventa la puntura?
Non pensarci, ecco la cura!
Questo è il segreto che pochi sanno:
pensare ad altro toglie l’affanno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.