Crea sito

Festeggiare il compleanno durante una pandemia

Compleanno durante una pandemia
Compleanno durante una pandemia

Compleanno durante una pandemia

Com’è festeggiare il compleanno durante una pandemia? Lo stanno sperimentando molti bambini, che si sono ritrovati a compiere gli anni in piena quarantena e non hanno potuto festeggiare il compleanno con tutti gli amici, come volevano.

Ti ritrovi a prenotare la sala per la festa ad inizio anno. La prenoti con anticipo perché sai che maggio è un mese molto richiesto e potresti rischiare di non trovare la sala grande. Riesci a prendere la sala grande. Blocchi anche l’animazione per quel pomeriggio. Così non resta che aspettare il mese di maggio per gli ultimi dettagli. Come ogni anno, ti ritroverai a pensare (e sperare) che quel sabato sia bel tempo. E a immaginare questa nuova festa di compleanno.

Ma poi accade qualcosa a cui non avevi minimamente pensato… scoppia una pandemia!

Molte feste vengono annullate (anche perché nessuno ci andrebbe). Poi inizia la quarantena e scatta proprio il divieto di fare feste. E così quando arriva il giorno che avevamo prenotato al parco giochi, non possiamo fare la festa. Il parco giochi è ancora chiuso. Ed anche se fosse aperto, non avremmo comunque potuto festeggiare.

Ed allora bisogna trovare un altro modo per festeggiare. Niente festa con tutti gli amici, ma in qualche modo dobbiamo festeggiare. C’è chi dice che non si dovrebbe festeggiare, vista la situazione… ma che colpa ne hanno i bambini? Già in questi mesi hanno perso tanto… chiusi in casa, senza poter uscire, senza andare a scuola, senza andare in palestra o in piscina. Perché dovremmo negargli anche la possibilità di festeggiare il compleanno? Anche se in maniera più ristretta rispetto al solito?

E così abbiamo festeggiato. Addobbando casa con quello che doveva essere il tema della festa: gli unicorni. Abbiamo ordinato palloncini e la sacca Party Kit da Fantasia Feste. E abbiamo fatto la torta con tutti i personaggi in pasta di zucchero (sempre unicorni) che avrebbe voluto alla festa con gli amici. I compagni di scuola le hanno cantato “Tanti auguri” durante la video lezione. Le amiche di ginnastica le hanno fatto gli auguri durante la lezione in video collegamento. L’insegnante di ginnastica ha anche mandato una sfida dedicata a lei…

Insomma, non è stato come festeggiare nel solito modo, ma abbiamo trovato lo stesso il modo di farla sentire amata e felice per il suo compleanno. E direi che i bambini nati in questo periodo, se lo meritano senza alcun dubbio. Un po’ di normalità, per quanto possibile, non può che fare bene!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.