Crea sito

L’era glaciale: in rotta di collisione, la recensione

era glaciale in rotta di collisione
Era glaciale: in rotta di collisione

L’era glaciale: in rotta di collisione

Prendi un tranquillo martedì di metà agosto in una città semi vuota. Al cinema c’è l’anteprima del film d’animazione L’era glaciale: in rotta di collisione. Film diretto da Mike Thurmeier e Galen T. Chu, quinto capitolo della serie de L’era glaciale, prodotto da Blue Sky Studios, uscirà ufficialmente il 22 agosto in tutta Italia. Ma noi l’abbiamo visto in anteprima, come molte altre persone. Pensavamo che non ci sarebbe stato nessuno al cinema ed invece la sala era quasi piena. Noi abbiamo optato per la versione in 2D, ma il film uscirà anche in 3D (e infatti alcuni spettacoli dell’anteprima erano in 3D).

Il film è ambientato 3 anni dopo la fine del precedente capitolo. Tutto inizia sempre a causa di Scrat, che, nel tentativo di mettere al sicuro la sua preziosa ghianda, combina sempre qualche disastro. Questa volta cade in una astronave sepolta nel ghiaccio e riesce a metterla in funzione. Arrivato nello spazio, provoca la collisione tra 2 pianeti che formano un meteorite diretto sulla terra. E potrebbe portarne la distruzione. Bella la scena in cui Scrat atterra sul pianeta, ricordando l’atterraggio sulla Luna.

A questo punto intervengono le nostre vecchie conoscenze dell’era glaciale. Manny ed Ellie alle prese con Julian, il nuovo fidanzato della figlia Pesca, Diego e Shira che vorrebbero dei figli ma sono turbati dal fatto che i bambini sono spaventati da loro, e Sid, che è stato lasciato dalla nuova fidanzata dopo appena un appuntamento. Tutti gli animali, insieme al vecchio amico Buck, si mettono in cammino verso il punto dove il meteorite si schianterà sulla terra, per cercare di evitare il disastro che porterebbe la fine del loro mondo. Come moderni protagonisti di Armageddon, si preparano a salvare il mondo.

Nel loro viaggio per salvare il mondo, arrivano in un posto esotico, dove conoscono il leader spirituale Shangri Llama (un Aepycamelus), Neil deBuck Weasel (un furetto), l’impavido coniglio Teddy e Brooke, una femmina di bradipo che si innamora di Sid. Ma devono scontrarsi anche con Gavin, il feroce Dakotaraptor, ed i suoi figli Gertie e Roger che vorrebbero far estinguere i mammiferi. Alla fine tutti collaboreranno per distruggere il meteorite.

Ci riusciranno? Potete scoprirlo andando a vedere il film.

Nel mondo esotico dove vive il leader spirituale c’è un’altra citazione cinematografica… Un pezzo di meteorite cade in una sorta di piscina facendo ringiovanire tutti gli animali che in quel momento stavano facendo il bagno. Come in Cocoon, film del 1985 diretto da Ron Howard.

Il film è veramente molto divertente. Un’ora e mezza passa in fretta. E ci si diverte a seguire una storia, che potrebbe finire tragicamente. Ma i nostri protagonisti non possono permettere che il loro mondo finisca, no?!? Belle le scene tra Manny e il futuro “genero“. Ancora una volta i protagonisti dell’era glaciale fanno ridere e divertire. E dopo 5 capitoli ancora non ci stancano.

Andate a vedere il film dal 22 agosto nei cinema! Noi abbiamo aspettato la fine dei titoli di coda, per vedere se c’era una scena extra. Ma nulla. L’unica scenetta in più (su come era il Pianeta Marte in origine e come è diventato sempre a causa di chi?!? Indovinate un po’!) è più o meno a metà dei titoli di coda. Il film comunque è da vedere e piacerà sicuramente sia ai bambini che ai grandi. Le risate sono assicurate.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.