Crea sito

Disservizi postali

disservizi postali
Disservizi postali

E poi capita che una mia “vecchiaamica di penna voglia spedirmi un pacchetto a casa. Ormai ci scriviamo (con carta e penna) sempre di meno (tra Facebook e tutte le “diavolerie moderne“), ma capita di voler spedire qualcosa. Ed allora ci si affida ai tradizionali servizi postali.

Ma quelli che dovrebbero essere servizi si trasformano in disservizi postali, nel momento in cui il pacco inviato dalla Toscana arriva nel Lazio stappato, aperto, completamente distrutto. E, cosa ancora più grave, completamente vuoto.

Nemmeno ci fossero stati dentro gioielli preziosi o soldi. Non possiamo sapere cosa è accaduto a questo pacco dal momento in cui è stato lasciato nell’ufficio postale toscano a quello in cui il postino me lo ha recapitato.

pacco postale rotto
Pacco postale rotto

Ovviamente non essendo stato spedito con una raccomandata o come pacco celere, non c’è possibilità di tracciare in qualche modo il percorso che questo povero pacco ha compiuto per arrivare qui. Con la semplice posta prioritaria può essere successo di tutto. Chissà quanti chilometri ha dovuto percorrere da solo per ridursi in queste condizioni.

O magari, più semplicemente, qualcuno ha pensato bene di aprirlo, magari pensando di trovarci dentro chissà quale tesoro. E magari quello che invece ci ha trovato dentro, per lui (o lei) non era un tesoro e per sfregio l’ha voluto buttare. O se l’è preso lo stesso… Non possiamo saperlo.

L’unica cosa che ci resta è questo pacco strappato e vuoto.

pacco rotto
Pacco rotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.