Crea sito

Come fare un pupazzo di neve con bicchieri di plastica

Pupazzo di neve con bicchieri di plastica
Pupazzo di neve con bicchieri di plastica

Pupazzo di neve con bicchieri di plastica

Quest’anno lo abbiamo fatto: il pupazzo di neve con bicchieri di plastica. Lo vedevamo in piscina. Non potevamo portarcelo a casa. Lo scorso anno ci avevamo pensato, ma non ci abbiamo mai provato. Quest’anno invece mi sono messa d’impegno. E mi sono messa all’opera. Anche noi dovevamo avere il nostro pupazzo di neve con bicchieri di plastica.

Detto, fatto. Siamo andati a comprare i bicchieri di plastica. Due confezioni di bicchieri grandi e due confezioni di bicchieri piccoli (quelli da caffè, per intenderci). Non sapevo con precisione quanti bicchieri sarebbero serviti per realizzare il pupazzo e così ne ho presi di più. Poi ho fatto scorta di punti per la spillatrice. E finalmente avevo l’occasione di utilizzare la mia nuova pistola per la colla a caldo. Per la sciarpa e il cappello ho fatto scegliere alle mie bimbe quelli che preferivano tra quelli che avevamo a casa.

Tutorial per realizzare il pupazzo di neve

E adesso cerco di spiegarvi come ho realizzato il nostro pupazzo di neve.

Occorrente:

  • bicchieri di plastica grandi per la parte di sotto (a me ne sono serviti 162)
  • bicchieri di plastica piccoli per la testa del pupazzo (a me ne sono serviti 95)
  • cartoncino nero
  • cartoncino arancione
  • un cappello
  • una sciarpa
  • spillatrice
  • colla a caldo
Pupazzo work in progress
Pupazzo work in progress

Si comincia facendo il cerchio centrale (che è quello più largo). Dal tutorial che avevo visto facevano le due metà della “palla” (che costituisce il corpo del pupazzo) e poi le univano. Io ho provato così, ma al momento di unirle, più che una palla rotonda, mi veniva una palla molto ovale. Quindi alla fine ho eliminato 2 o 3 cerchi di bicchieri. Per la testa sono partita dal cerchio centrale più largo, ho fatto tutta una metà, poi l’ho girata ed ho fatto direttamente l’altra metà. Ed è venuta molto più tonda direttamente.

Come si uniscono i bicchieri?

Si devono mettere uno accanto all’altro, con la parte alta attaccata. Si comincia con 2 bicchieri e si uniscono con un punto di spillatrice. Poi man mano si aggiungono gli altri, sempre con la parte alta attaccata. In questo modo, mettendoli uno accanto all’altro, si costruirà automaticamente il cerchio e a un certo punto si potrà chiudere il cerchio. Per fare il cerchio centrale mi sono serviti circa 22/24 bicchieri.

Per fare lo strato superiore, si posiziona il primo bicchiere nel punto di congiunzione tra 2 bicchieri dello strato inferiore. Si ferma il bicchiere a quelli inferiori con la spillatrice. E poi ci cominciano a mettere gli altri bicchieri, nello stesso modo. Strato dopo strato, il cerchio sarà sempre più stretto e la mezza palla comincerà a prendere forma.

Come assemblare il pupazzo

Una volta realizzate le due palle di bicchieri, si deve incollare la palla più piccola, che fungerà da te, alla palla più grande, che invece sarà il corpo del pupazzo. E qui serve la colla a caldo. Basta metterne un po’ sui bicchieri ed incollare le due parti.

Poi si passa alle decorazioni. Con il cartoncino nero si ritagliano dei cerchi (noi abbiamo usato un bicchiere per la forma). Due si dovranno incollare alla testa per fare gli occhi e gli altri 3 o 4 al corpo per fare i bottoni. Con il cartoncino arancione invece si deve fare un rotolo appuntito per fare la carota/naso (ed anche questa andrà incollata).

Infine si mette una sciarpa intorno al collo ed il cappellino sulla testa. Figlia Due ha anche voluto fare una specie di papillon, che abbiamo incollato sopra ai bottoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.