Crea sito

Frozen Cake: come fare Elsa in pasta di zucchero

primo piano elsa
Primo piano di Elsa

Richiesta importante per il 5° compleanno della mia bambina. Una torta di Frozen. Ed ovviamente ci sarebbe dovuta essere Elsa, perché è il suo personaggio preferito.

E così mi sono messa all’opera per realizzare il cake topper di Elsa in pasta di zucchero per la nostra torta di compleanno. Impresa non facile. Più che altro mi spaventava l’idea di come sarebbe venuta la faccia. Non essendo una professionista in questo campo (mi diverto a realizzare questi personaggi per le torte delle mie bimbe, ma non ho mai fatto corsi specifici), temevo di non riuscire a renderla bene con la pasta di zucchero.

Ma comunque ci si prova. Per soddisfare mia figlia dovevo impegnarmi.

Leggi la ricetta per preparare la pasta di zucchero

Mentre con altri personaggi avevo cercato video tutorial, questa volta ho preferito affidarmi solo a qualche foto da cui prendere spunto e poi seguire l’istinto. Ho cercato un po’ sul web ed ho visto diverse foto, finché ho trovato quella che mi piaceva di più e che si avvicinava maggiormente alla Elsa in pasta di zucchero che avrei voluto realizzare per la mia bambina.

Sono partita così da questa foto di Elsa trovata sul sito Polvere di Zucchero:

torta di frozen
Torta di Frozen

Ho preso ispirazione da questa Elsa in pasta di zucchero per il nostro cake topper.

Mi sono messa all’opera ed ho iniziato a realizzare il corpo. In un video avevo visto che molte persone utilizzano la carta stagnola per dare la forma ai personaggi e poi la ricoprono con la pasta di zucchero. E cos’ ho pensato di provare.

Ho modellato un corpo con la carta stagnola, che poi ho ricoperto con pasta di zucchero celestina (sarebbe stato il vestito). Prima di mettere la pasta di zucchero ho infilato al centro della carta stagnola uno stecchino lungo (di quelli che si usano per gli spiedini), lasciando che un pezzo uscisse fuori (dove poi avrei aggiunto le spalle e la testa di Elsa). Nella parte superiore dell’abito ho aggiunto un corpetto, per dare all’abito una forma più aggraziata.

A questo punto ho colorato un po’ di pasta di zucchero di rosa, per fare le spalle ed il collo. Ho preso una pallina di pasta di zucchero e l’ho prima modellata un po’ per dargli la forma delle spalle, poi l’ho messa sopra al vestito ed ho finito di modellarla direttamente sull’abito, per farla aderire bene al resto del corpo.

Sui due lati delle spalle ho infilato due pezzetti di stuzzicadenti, nei punti dove dovevo aggiungere le braccia (utilizzo sempre la colla per assemblare le varie parti di un personaggio, ma nei punti più delicati preferisco mettere uno stuzzicadenti per dare una maggiore stabilità.

Ho poi preparato le due mani con la pasta di zucchero rosa e le braccia con quella celeste (perché erano coperte dal vestito). E le ho aggiunte al resto del corpo. Ho poi preparato il mantello, da aggiungere sulla schiena. A questo punto mancava soltanto la parte più importante: il viso.

Ho preferito lasciare il volto per ultimo. Il corpo era pronto ed ero soddisfatta della mia opera. Ma dovevo dare un volto a questa Elsa.

Per realizzare il viso ho seguito un tutorial fotografico (più che altro mi seguiva qualche indicazione su come dare la forma giusta al volto e realizzare le varie parti del visto e questo tutorial fotografico mi è stato molto utile), trovato sul sito DolciDolcetti.it e realizzato da Bambola di zucchero:

tutorial volto
Tutorial volto – Step 1
tutorial volto
Tutorial volto – Step 2
tutorial volto
Tutorial volto – Step 3

Grazie a questo tutorial ho saputo da dove partire per modellare il viso. Ho preso una pallina abbastanza grande di pasta di zucchero rosa e l’ho modellata per dare la forma al volto (guardando la foto). Manipolando la pasta di zucchero ho creato il naso (e devo dire che mi è piaciuto molto il nasino che sono riuscita a modellare): Con lo strumento per modellare (quello con la pallina… non so il nome preciso) ho creato l’incavo degli occhi. E ci ho incollato dentro due pezzi di pasta di zucchero bianchi. Ho intagliato la bocca. E poi ho definito i tratti di Elsa con i pennarelli alimentari, colorando gli occhi, le sopracciglia, le labbra e dando una sfumatura colorata alle guance.

Sempre più soddisfatta, ho infilato la testa sul corpo. E a questo punto mancavano solo i capelli. Ero un po’ indecisa sul colore dei capelli: in teoria dovrebbero essere bianchi. Ma il bianco puro non mi convinceva, era un po’ troppo bianco. Ho anche pensato di farli grigi, ma il grigio che è uscito fuori colorando la pasta di zucchero con un po’ di nero, non mi convinceva. E così alla fine ho optato per un biondo pallido. Ho preparato una treccia, che ho incollato su testa, collo e abito. E poi ho riempito la testa con piccole ciocche di capelli.

profilo di Elsa
Profilo di Elsa

Il risultato? Stupendo (per me!). Mi sono superata. Finora ho realizzato diversi personaggi con la pasta di zucchero, ma devo ammettere che Elsa è quella che mi ha soddisfatta di più. Ho sempre pensato che non sarebbe stato semplice realizzarla, ma alla fine il risultato è stato (per i miei standard) più che soddisfacente.

E la soddisfazione finale me l’ha data mia figlia, che, quando l’ha vista, ha esclamato: “Ma è stupenda!“. Cuore di mamma ringrazia!

elsa in pasta di zucchero
Elsa in pasta di zucchero

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.