Crea sito

Bonus Vacanze: come averlo e dove spenderlo

Bonus Vacanze
Bonus Vacanze

Bonus Vacanze

Dal 1° Luglio è possibile richiedere il Bonus Vacanze. Agevolazione che poi si potrà utilizzare per una vacanza in Italia entro il 31 Dicembre 2020. Per richiederlo bisogna disporre di un Isee valido (che deve essere inferiore a 40000 €) e dello Spid. E bisogna scaricare l’app della Pubblica Amministrazione Io PagoPA. Questo bonus, previsto dal Decreto Rilancio (Dl n. 34/2020), potrà essere utilizzato per pagare servizi offerti in Italia da imprese turistico-ricettive, agriturismi e bed&breakfast. Per un nucleo familiare composto da una sola persona sarà di 150 €, per una famiglia composta da 2 persone di 300 € e per una famiglia composta almeno da 3 persone sarà di 500 €.

Io l’ho chiesto subito il primo giorno. Avevamo i requisiti per richiederlo e ne ho approfittato, anche perché l’hotel dove solitamente andiamo in vacanza lo accetta. E quindi se c’è la possibilità di avere un bonus, perché non approfittarne?!? In base alla composizione della nostra famiglia, noi abbiamo diritto al bonus da 500 €, di cui 400 € potremo utilizzarli subito come sconto sul totale della vacanza, mentre gli altri 100 € potremo portarli in detrazione il prossimo anno con il 730 (serve quindi la fattura della struttura dove andrete in vacanza).

Il problema più grande, in generale (non nel nostro caso perché sappiamo già dove andare a spenderlo) è trovare un albergo che lo accetta. Perché pare che al momento siano solo 1.000 in tutta Italia le strutture che lo accettano. Però se riuscite a trovarne una, direi che è un buon sostegno per le famiglie. Avere subito uno sconto di 400 € sul conto da pagare non è poco!

Richiedere questo bonus è estremamente semplice. Basta aprire l’App Io PagoPA e nella sezione Pagamenti troverete il tasto per richiederlo. Successivamente l’Agenzia delle Entrate farà un rapido controllo con l’Inps per accertarsi che siete in possesso di un Isee inferiore a 40.000 €. Appena fatto il controllo (quando ho fatto io la richiesta sono bastati pochi minuti per avere il responso), vi arriverà una notifica che vi avviserà se avete diritto o no al bonus e vi comunicherà il valore stesso del bonus. A questo punto dovrete aprire di nuovo l’app e concludere la richiesta.

E troverete subito il bonus nel vostro profilo sull’App, pronto per essere utilizzato. Potrete utilizzarlo tramite un QR-code oppure inviare alla struttura il codice che vi è stato assegnato per la sua fruizione. Oltre al codice, nell’app sarà possibile visualizzare anche il riepilogo dei seguenti dati: l’importo dello sconto e quello del beneficio fiscale, l’elenco di tutti i componenti del nucleo familiare a cui è attribuito il Bonus e il periodo entro cui è possibile utilizzarlo.

Per riscuotere il Bonus, la struttura ricettiva dovrà verificarne la validità inserendo il codice univoco, il codice fiscale del cliente e l’importo del corrispettivo dovuto in una procedura web dedicata, disponibile nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate, accessibile con le ordinarie modalità di accesso ai servizi telematici dell’Agenzia (SPID, CIE, credenziali Entratel/Fisconline). In caso di esito positivo del riscontro, il fornitore può confermare a sistema l’applicazione dello sconto e da questo momento l’agevolazione si intende interamente utilizzata.

La struttura ricettiva potrà recuperare lo sconto effettuato sotto forma di credito d’imposta (ed è questo il motivo per cui molte strutture hanno preferito non prendere il bonus, dato che devono fare uno sconto immediatamente, ma recupereranno questi soldi dopo diversi mesi).

Image by martaposemuckel from Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.