Crea sito

500.000 storie d’amore di Cuca Canals, la recensione

500.000 storie d'amore
500.000 storie d’amore

500.000 storie d’amore

(500.000 historias de amor)
Cuca Canals

Romanzo, Spagna 2005
169 pp.
Casa editrice: Barbera, 2006
Traduzione di Chiara Artenio
ISBN: 9788878991156 (88-7899-115-5)

Andrea Labrador è una ragazza di 17 anni. Vive nelle isole Salmòn con la famiglia. Un giorno incontra per caso il misterioso Mauricio Septiembre e se ne innamora. Ma dopo una “notte” d’amore, Mauricio scompare improvvisamente. Andrea è pronta a tutto per ritrovarlo, così partecipa ad un famoso programma televisivo raccontando la sua storia. In poco tempo Andrea diventa un’eroina nazionale: tutti si appassionano al suo amore perduto ed Andrea si ritrova catapultata in un nuovo mondo.

500.000 storie d’amore: contraddizioni dell’amore e potere della tv

L’avvento della televisione nell’isola di Salmòn, quasi mezzo secolo fa, rappresento una vera svolta nella vita degli abitanti, soprattutto nei villaggi. Quando venne installata l’antenna, che finalmente avrebbe permesso loro di ricevere il segnale, nel 1954, fu un giorno di festa. All’inizio ebbero il privilegio di usufruire dell’apparecchio solo poche persone, come Casildo Sorenzen, il sindaco del paese di Rapatia, che per l’occasione acquisto dodici bottiglie di spumante e invito a casa sua cento vicini ad assistere alla prima emissione televisiva.

500.000 storie d’amore è un romanzo sul rapporto tra le idee dell’amore e la televisione. Anche un semplice incontro con uno sconosciuto può tramutarsi in un ideale storia d’amore che fa appassionare migliaia di spettatori. Ed è proprio questo che accade alla protagonista: si ritrova catapultata nel “fantastico” mondo di talk show televisivi e la sua storia di un giorno col misterioso Mauricio inizia a far sognare i telespettatori, che si appassionano a questa vicenda come fosse una delle migliori soap opera. Ed in questo senso l’autrice riesce a descrivere in maniera molto precisa il mondo della televisione e come una ragazza sconosciuta possa in poco tempo diventare famosa grazie al tubo catodico.

Non a caso sulla copertina il libro viene considerato come “un romanzo irriverente sulle contraddizioni dell’amore e sul potere della televisione”. E al giorno d’oggi una storia simile è al quanto credibile, basta pensare a tutti i programmi della nostra televisione che raccontano quotidianamente amori contrastati e che puntualmente riescono ad incuriosire i telespettatori. Ma siamo sicuri che quello di cui si parla in televisione poi nella realtà sia veramente così? Questa domanda quindi, senza svelare il finale del romanzo, può valere anche per l’amore di Andrea nei confronti di Mauricio: se mai riuscirà a trovarlo, la loro storia potrà essere veramente come tutti sognano e sperano oppure questo amore ideale, che può sembrare come una favola, si scontrerà poi con la vita reale?

Cuca Canals
Nata a Barcellona nel 1962, ha lavorato per anni nel campo pubblicitario.
Sceneggiatrice, ha scritto tre romanzi, tradotti anche in inglese, tedesco, portoghese, olandese e polacco.

Recensione pubblicata originariamente su Lettera.com nel dicembre 2007.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.