In quel periodo mio figlio non stava attraversando una fase semplice.. metabolizzava sempre di più il fatto che io e suo papà non saremmo tornati insieme

ho scoperto così il potere terapeutico della fiaba e non ho più smesso di scriverne e di portarle in giro nelle scuole, nelle ludoteche, nei centri sportivi perché credo che, sopratutto oggi, i bambini abbiamo bisogno di leggere e di leggere attraverso la carta stampata.. sentire il profumo che fa un foglio di carta, toccare […]

“Ho paura di lasciarli in un mondo senza tutele. In un mondo cattivo e sporco. Sporco, in tutte le sue accezioni peggiori.”

La poesia, mi salva la vita.
Lo ha fatto più di una volta.
Mi ha consentito di non cadere in depressione, in momenti particolarmente difficili.
Per me è liberatorio.
È catartico.
Sono certa, che se non avessi avuto la penna come compagna di Vita, probabilmente la mia forza sarebbe stata la metà di quella che ho

Pizza ad alta digeribilità fatta in casa? Vi spiego un piccolo trucchetto: la birra!

Non sono una grande bevitrice di birra è più un cliché estivo: sera, caldo, birra ghiacciata con sottofondo di cicale che gridano l’estate… Però quando abbiamo amici a cena la coppia pizza-birra è sempre vincente, soprattutto se sono gli ospiti a portarla 🤑. Così passato lo scorso weekend in super compagnia, il lunedì mattina mi sono ritrovata un casino di piatti da lavare, giocattoli sotto il divano (ma quelli ci sono sempre) bottiglie vuote ovunque e una birra superstite in frigo dietro il ciuffo di lattuga verdeggiante (probabilmente ha fatto da sentinella) il primo pensiero è stato: me la scolo in un sorso e faccio un mega rutto alla fantozzi 🐴

Cosa si intende per #foodporn? Semplice: i miei biscottini al burro 😋

Vi hanno conquistati lo so e sinceramente sono piaciuti tantissimo alle mie piccole bestioline (ancora a casa per l’allerta meteo). Ma bando alle ciance vi scrivo subito la ricetta e nel prossimo articolo vi parlerò della preferenza di Daniele dei cibi a forma “tonda” perché noi versione special abbiamo la soluzione ad ogni stereotipia.

Andiamo, dice matita

Quindi eravamo da Ikea per comprare i copri piumini (i sacchi) per i ragazzi, ovvero, l’idea era quella di entrare, prendere i copri piumini e uscire (così ho convinto mio marito a portarci) ma la realtà è tutt’altra, dopo ore a girare con la faccia incantata per il Natale in allestimento e il broncio della ciurma, dopo aver comprato cose improponibili che ancora non ho capito a cosa mi servono i sacchetti di plastica piccoli con cerniera (ma visto quanto mi ero impuntata per comprarli deduco avevo i miei buoni motivi, o forse no)