Ed ecco spiccare l’unica figura femminile nell’affascinante scenario teatrale del 1500, siamo in Veneto e vi parlo di: Colombina.

Vestito bianco
ho di bucato,
verde il grembiule
come un prato.
Dalla cuffietta
di tutti i colori
i riccioli
scappano fuori.

Scarica il disegno da colorare

Incarna il carattere della servetta furba, graziosa e vivace e molto civettuola sempre al centro degli intrighi amorosi della sua padrona, Rosaura.

I tratti della personalità di Colombina – l’astuzia e la malizia – si rintracciano già nelle commedie di Plauto. È affascinante e molto corteggiata, ma lei resta fedele al suo amato Arlecchino; spesso è portata in scena come sua fidanzata o moglie, tanto che talvolta prende il nome di Arlecchina, assumendone anche il suo costume tipico.

Colombina è spesso oggetto delle attenzioni di Pantalone, il padre di Rosaura austero e severo, che la nostra furba servetta non fatica a raggirare.

Indossa una gonna a balze, un corpetto e un grembiule, in testa la crestina, tipica delle cameriere.

Quest’anno l’attesa per il Carnevale è più lunga del solito.
Sarà che sono abituata a immaginarlo nel mese di febbraio.
Tornando alle tradizioni della mia provincia, Ragusa, vi avevo già accennato come protagonista indiscussa della tavola e delle sagre di questa festa fosse la carne di maiale: sugo, cotenna, lardo e salsiccia!
Siccome è festa anche per noi zuccherini perennemente a dieta e in bilico tra le ansie dei carboidrati e quelle dei grassi, ho pensato di portare in tavola delle goduriose braciole di maiale al forno con panure integrale alle erbe aromatiche!
Ricetta e suggerimenti per scegliere un taglio di carne che sia magra e tenera ↓ :
Scopri qui la ricetta


il giusto compromesso tra gusto e leggerezza!

 

Franceschina è anche su Facebook clicca qui <——