A cura di Katiuscia Girolametti 

 

 

 

I supremi giudici amministrativi riconoscono agli studenti la libertà di portare il pasto preparato da casa e di consumarlo nelle scuole pubbliche.

Il Consiglio di Stato dice sì al diritto al pasto da casa al posto della refezione scolastica e nega alle amministrazioni comunali il potere di impedire l’introduzione in mensa di cibo fatto dalle famiglie. La battaglia per “il panino libero”, partita da un gruppo di genitori che protestavano contro il costo eccessivo delle mense a Torino, riceve per la prima volta una legittimazione nazionale, dopo le tante sentenze di tribunali civili e amministrativi in giro per l’Italia. Questa mattina l’organo supremo della giustizia amministrativa ha respinto l’appello che il comune di Benevento aveva proposto contro la sentenza del Tar Campania che aveva dato già il via libera.

 

“Questa sentenza è destinata ad avere un respiro nazionale” spiega l’avvocato torinese Giorgio Vecchione, che da anni difende le famiglie che si sono rivolte ai giudici per permettere ai figli di portarsi il pasto da casa e spera che questa sentenza convinca anche i sindaci e i presidi ancora contrari a cambiare idea: “L’orientamento del supremo giudice amministrativo si aggiunge alla consolidata giurisprudenza civile ed amministrativa già formatasi – dice – Questa sentenza dovrà orientare le scelte di dirigenti scolastici ed amministratori locali”.

 

A cura di Francesca Romano food-blogger di giallo zafferano 

 

Ho dovuto chiamare al rapporto due illustri esperti in materia: Anastasia e Fabio, i miei nipotini 🌞 !

 

BACK TO SCHOOL: IL PRANZO AL SACCO A SCUOLA

istruzioni per l’uso e un esempio pratico adatto a bambini e ragazzi ↓ :

 

Insalata di pollo fredda con lattuga iceberg, mela, noci e crostini di pane integrale.

 

#backtoschool #gialloblog.

 

 

Clicca qui per leggere la ricetta 😋

 

Trovi Francesca anche su Facebook:
Francesca Romano “a zero zucchero” food blogger di giallo zafferano

 

 

 

 

Unisciti al nostro gruppo su Facebook
Mi prendo cura di te