Valentina Menta

 

Bentornata su BenEssere Mamma!

 

Oggi parleremo di un problema che accomuna molte di noi, un problema che
durante il periodo estivo, si fa sentire maggiormente (fin dai primi mesi di gravidanza) dovuto a un mix di fattori contrastanti!

Le gambe pesanti, doloranti e i crampi continui durante l’estate posso diventare un vero fardello per molte di noi, che anche se in gravidanza hanno ancora molti impegni da sostenere quotidianamente!

Infatti l’eccessive ore in piedi o la troppa sedentarietà; le scarpe con i tacchi o le ballerine; la postura o il modo di camminare, incidono già normalmente sul flusso dei liquidi all’interno del nostro corpo. Stessa cosa avviene con le temperature esterne che creano delle crisi vasospastiche, dove il capillare subisce un continuo restringimento( chiusura ) o una continua vasodilatazione (Apertura), che può degenerare se le membrane che ricoprono il capillare non hanno abbastanza elasticità! Danneggiandosi la membrana, lascia fluire fuori dal dotto, tutte le sostanze trasportate! La fuoriuscita di questi liquidi,ristagna nel tessuto creando delle infiammazioni. Infatti tali sostanze in parte vengo riassorbite dai capillari circostanti, altre invece faticano nell’essere smaltire…tale accumulo inizia a diventare un vero e proprio peso per la cute, che nel tentare di sostenere e porre rimedio, inizia ad attivare tutti sistemi di supporto, tale meccanismo però compromesso degenera in una ostruzione, non solo del capillare ma anche di tutta la zona limitrofe andando a contrastare le funzioni naturali e il lavoro svolto regolarmente da altri capillari sani!

Infatti fin dai primi mesi di gravidanza, le gambe iniziano a diventare dolenti e pesanti, durante la notte possono sopraggiungere dei crampi, oltre a uno spropositato gonfiore !

L’aumento di peso è sicuramente una delle cause, altre arrivano da un feto che si fa spazio nella zona pelvica e che va a strozzare alcuni dotti fondamentali per il flusso e il drenaggio dei liquidi provenienti dagli arti inferiori.

Tale predisposizione è del tutto Naturale e avviene automaticamente all’interno del nostro corpo, infatti la gravidanza è considerata una vera trasformazione, che incide su tutta la regolarità del nostro organismo al fine di renderlo predisposto per uno sforzo fuori misura (il parto).

L’accumulo di liquidi, in gravidanza diventa quasi un meccanismo automatico,ecco perché dal quarto/quinto mese è possibile iniziare ad effettuare dei massaggi drenanti,aiutando a liberare le gambe dai liquidi in ristagno e scongiurare un insofferenza del circolo arterioso/venoso/linfatico degli arti inferiori, che degenerando oltre alla formazione di cellulite può creare lo sfiancamemento dei capillari e la fuoriuscita di vene varicose!

Un buon massaggio drenante (meglio conosciuto come Linfodrenaggio Vodder) è sicuramente un metodo efficace per dare un immediata sensazione di leggerezza e defaticare completamente le gambe, prevenendo così gonfiori, crampi e l’ insofferenza di tutto l’apparato circolatorio!

Questo tipo di trattamento è ideale una volta a settimana, dal quarto fino al sesto mese, poi si deve procedere almeno due volte a settimana dal sesto a nono mese, se necessario e se le gambe necessitano di maggiore accortezza!

Altro rimedio Naturale e sicuro per defaticare le gambe è la spazzolatura a secco (meglio conosciuta come Dry-Brushing) o fare uno scrub con sali del Mar Morto, una volta a settimana ti aiuterebbe a sentirle più leggere, oltre che levigate! Anche i bendaggi sono molto efficaci, unico neo è capire le sostanze in cui vengono imbibiti prima di essere utilizzati, va valutato il contenuto che deve essere idoneo all’utilizzo anche in gravidanza!

Unisciti al gruppo le mamme special!

Ricetta fai da te!

Come avere gambe leggere in tre semplici mosse…

1 .
Riempi un contenitore con Acqua Tiepida – 1/2 Bicchiere di Mentolo Liquido- Sale Grosso dell’Himalaya -5 gocce di Olio Essenziale di Menta Piperita- 5 gocce di O.E di Eucalipto

2.
Immergi un leggings di cotone,oppure in poliestere e lascia che si imbibisca del composto.

3.
Strizza bene il leggings, lasciandolo leggermente umido (non deve gocciare).
Infilalo ( evitando la pancia )e tienilo su per almeno 10 minuti .Sarai avvolta da una sensazione di fresco, e le tue gambe si sgonfieranno completamente e le sentirai subito leggere!

Se ti da fastidio indossare un panno umido e sentire quell’aderenza bagnata sulla pelle, puoi utilizzare un asciugamano inumidito e poggiarlo sulle caviglie e ginocchia, avvolgendole!

 

Segui Valentina nella sua pagina Facebook ⬅️

Articolo a cura di Valentina Menta consulente di bellezza e benessere per la rubrica BenEssere Mamma di vita da mamma versione special