Valentina Menta

 

Benessere Mamma vi accompagna durante tutto il periodo della gravidanza ma per essere sicure che non abbiamo dimenticato nulla, andremo a rivedere tutto il percorso partendo dall’inizio e ristabilendo in ordine gli step importanti!

Il nostro obiettivo è proprio quello di trasferirvi tutti i consigli utili e ricette da applicare costantemente nella quotidianità al fine di creare un vero e proprio circuito di bellezza,per tutte le neo Mamme!

Quando si sceglie di voler provare ad aver un figlio è importante preparare il proprio corpo, seguendo una dieta equilibrata, attività fisica e “rilassamento”, questo sono i segreti per una gravidanza serena e sana!
Infatti fare dei massaggi rilassanti o drenanti durante il periodo del concepimento aiuta la corretta funzionalità del micro circolo, favorendo così un maggiore apporto di ossigeno e sangue nei tessuti che ristabiliscono l’omeostasi dell’organismo.
Il massaggio facilità anche l’eliminazione delle tossine e di scarti metabolici, con la sua funzione di drenaggio profondo, stimolando una sensazione di benessere…non solo fisico!
Sciogliendo le tensioni a livello muscolare e soprattutto viscerale, zona sicuramente bersaglio per lo stress,che può innescare disfunzioni di carattere non solo ormonale ma di tutto l’apparato genitale, e inibire la fecondazione! Ecco perché per facilitare il tutto è necessario essere rilassati e in equilibrio con se stessi.

Durante la gestazione invece è inevitabile,per questioni ormonali,l’accumulo di liquidi che in gravidanza diventa quasi un meccanismo automatico! Dal quarto/quinto mese è possibile iniziare ad effettuare dei massaggi drenanti,facilitando le gambe nel l’eliminazione dei liquidi in ristagno e scongiurando così un insofferenza del circolo arterioso/venoso/linfatico degli arti inferiori!
Degenerando, il microcircolo, oltre alla formazione di cellulite può creare lo sfiancamemento dei capillari e la fuoriuscita di vene varicose!
Un ottimo massaggio drenante (meglio conosciuto come Linfodrenaggio Vodder) è sicuramente un metodo efficace per dare un immediata sensazione di leggerezza e defaticare completamente le gambe, prevenendo così gonfiori, crampi e l’ insofferenza di tutto l’apparato circolatorio!
Questo tipo di trattamento è ideale una volta a settimana, dal quarto fino al sesto mese, poi si deve procedere almeno due volte a settimana dal sesto a nono mese, se necessario!
Nel periodo che va dal concepimento fino ai tre mesi di gestazione, per la neo mamma è importantissimo cambiare le sue abitudini alimentari e malgrado per un naturale processo ormonale il corpo sia costantemente attratto da cose molto dolci o salate (zuccheri/Carboidrati) è importantissimo riuscire a gestire questa volubilità,cercando di avere un alimentazione prettamente proteica, accompagnata da abbondanti porzioni di verdura e frutta (eccetto se ci siano malattie specifiche che debbano seguire uno tipo di alimentazione diverso).
Altra cosa importante è ridurre tutte quelle attività sportive che prevedano lunghi periodi di apnee o di saltelli e sforzi prolungati.
Sono notevoli i benefici dell’attività fisica anche al momento del parto, dove si ha una maggiore elasticità a livello tessutale e soprattutto una maggiore resistenza al dolore e alle contrazioni!
Migliorando la respirazione e l‘ ossigenazione di Cuore e polmoni, l’attività fisica permette di affrontare meglio quest’ultima fase, facilitando l’uscita del bambino e soprattutto facilitando gli addominali a rientrare in posizione!
È scientificamente provato che durante la gravidanza la regolare attività fisica, stimola la produzione di beta-endorfine, sostanze che aumentano la soglia di percezione del dolore,permettendo così un parto meno doloroso, con meno rischi di complicazioni e soprattutto naturale!
Durante la gravidanza però fin dai primi mesi, per un progressivo cambiamento del corpo è possibile riscontrare qualche doloretto che ci blocca come il mal di schiena, un’evenienza non grave e piuttosto frequente, che potrebbe essere contrastata, grazie ad esercizi per tonificare la muscolatura della schiena, preparandola a sostenere il peso della pancia nel corso dei nove mesi, evitando fastidiosi dolori o addirittura infiammazioni!
Sono consigliati periodici cicli di allenamento che prevedono esercizi per rinforzare i muscoli del pavimento pelvico e per lavorare sulla muscolatura dell’addome e dei glutei, nonché sul diaframma. È bene farsi seguire da un professionista in grado di preparare in maniera atletica e funzionale le future mamme, scegliendo il tipo di esercizio,la sua intensità, in totale sicurezza man mano che trascorrono le settimane di gestazione.
Altra cosa fondamentale durante tutto il primo periodo di gestazione,la bellezza della pelle !!!
Infatti è importantissimo nei primi mesi lavorare molto sull’idratazione e l’elasticità cutanea, al fine di prevenire smagliature e disidratazione!

Utilizzare uno scrub una volta a settimana prima della doccia, aiuta la pelle a rigenerarsi, accelerando i processi di turnover cellulare dando alla tua pelle morbidezza e luminosità!
Applicare degli olii a base naturale come : mandorla, cocco, argan, oliva, karitè sulla pelle ancora bagnata ripristina non solo il film idrolipidico di protezione ma contrasta la disidratazione, diminuendo così il rischio di smagliature e perdita di tono!

Altro trattamento da seguire è sicuramente una pulizia del viso, per una volta al mese, soprattutto se il progesterone ha portato qualche punto nero o qualche brufolo di troppo!
Diciamo che di base dovrebbe essere così anche nella routine quotidiana ma sicuramente aumenta la necessità durante il periodo prenatal!

La funzionalità della pulizia viso è proprio quella di eliminare tossine, ossigenare i tessuti, purificare e levigare,ristabilendo le funzionalità epidermiche e l’idratazione, per avere sempre un viso luminoso, radioso e tonico, oltre a contrastare l’insorgere di macchie e arrossamenti!

Altra cosa fondamentale è la protezione solare ad amplio spettro, da utilizzare costantemente in estate e in inverno! No, non basta il fattore protettivo del fondotinta o della BB Cream!
Devi utilizzare una protezione solare da mettere (anche solo come base trucco)quotidianamente!

Durante la gravidanza, i capelli tendono ad essere più sani e luminosi, questo effetto positivo è dovuto al ruolo degli ormoni estrogeni, che contribuiscono a mantenere i capelli in salute, rinforzandoli, regolando la produzione di sebo ed evitando l’imbiancamento. Oltre a questo fattore, si unisce poi l’azione della prostaciclina, (sostanza prodotta principalmente nella parete di arterie e vene,contenuta nella placenta) in grado di dilatare i vasi sanguigni,favorendo l’irrorazione nei tessuti e stimolando così la crescita dei capelli.

Dopo il parto, la situazione cambia totalmente e si riscontra una caduta più o meno accentuata, che varia dai 3 ai 6 mesi. Per effetto contrario, la causa è dovuta dagli estrogeni e la prostaciclina che diminuiscono repentinamente subito dopo il parto con conseguenza la caduta dei capelli risulterà più intensa durante l’allattamento al seno, dove l’ aumento della prolattina (ormone prodotto dalle ghiandole mammarie solo durante l’allattamento) indebolisce la capigliatura.
Evita tinte a base di ammoniaca e prediligi tutte quelle colorazioni a base di henné naturale!

BioBeauty
Ricetta fai da te!

Vuoi uno scrub totalmente sicuro?
Puoi farlo anche in casa in tre semplici mosse!

1. Prendi del sale fino e mettilo in una ciotola, q.b per tutto il corpo!
2. Aggiungi Olii naturali (di quelli già elencati) e mescola fino ad ottenere un composto quasi cremoso.
3. Applicalo sulla pelle con movimenti rotatori dal basso verso l’alto!

Con affetto Valentina! ➡️ Seguimi su Facebook

Rubrica a cura di Valentina Menta consulente di bellezza e benessere per la rubrica BenEssere mamma di vita da mamma versione special

UNISCITI ALLA NOSTRA COMMUNITY SU FACEBOOK