Le mamme e i papà non sono uguali

Care Mamme,

avete presente i papà? Non tutti, diciamo una decina. Ecco. Vi sembrano uguali alle mamme? A me no, per nulla. Papà, nonni, zii, amici, non sono uguali a mamme, nonne, zie e amiche. Perché maschi e femmine non sono uguali.

Nel 1990, ridevamo per questa battuta così teneramente imbarazzante per quanto ovvia. Ma nel 2017 non sembra più così scontata. Perché tutti si battono per far sì che uomini e donne siano uguali, quando secondo me, la vera emancipazione, si ottiene riconoscendo e rispettando le diversità tra i sessi.

E allora se io ho la possibilità di diventare madre, voglio potermi godere la maternità e non dover far finta di non aver nemmeno partorito e tornare di corsa a lavoro perché sennò sono “meno” del mio collega.

E ciò non vuol dire che ho una mentalità chiusa e bigotta. Semplicemente credo che per anni,si siano  confuse le caratteristiche proprie dell’uomo e della donna.

All’uomo potere, posizione, autorità e alla donna sottomissione, pacatezza, mansioni domestiche.

Ma queste cose sono intercambiabili:

Avete mai visto come cucina mio marito? Come riesca a riorganizzare i pensili della cucina? Come sappia stare in disparte quando io parto per i miei scleri a voce alta?

D’altra parte, io ho comunque molte caratteristiche “femminili”: guido malissimo (e odio farlo), non ho il minimo senso dell’orientamento e trovo tutto quello che mio marito non trova nei cassetti!

Bene. Avete mai visto un uomo partorire? Allattare?

Datemi retta, l’emancipazione non è fingere di non avere un utero, ma andarne fiere!

Precedente Post Partum e angoscia Successivo Mamma e bimbi al mare: cosa non dire ai papà che vanno a lavoro!

Un commento su “Le mamme e i papà non sono uguali

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.