I miei universi paralleli

Vi capita mai di pensare agli universi paralleli?

universi

A me spesso. In alcuni periodi, quasi quotidianamente.

Per me sono una valvola di sfogo.

Non è molto meglio pensare che qualcosa di bello che non abbiamo potuto vivere qui ed ora, lo stiamo vivendo altrove? O che qualcosa che abbiamo evitato, ci faccia sentire ancora più fortunate al pensiero che da qualche altra parte invece ci ha beccato?

Mi capita di pensare che ci sono tante Me diverse nel mondo e che il destino ha voluto che mi accorgessi di questa .

Mi servono per non affogare nei vari “se avessi fatto”, “se avessi scelto”, “se avessi detto” che a 37 anni cominciano essere parecchi.

E mi servono per tirarmi su in quelle giornate in cui fuori c’è il sole e i bimbi sono malati. Per esempio ieri, quando dopo mille mila giorni di pioggia o vento o tutte e due, splendeva il sole e sembrava primavera. Mi concentro forte forte e sento l’odore del mare e mi sembra di poter toccare i coriandoli che avremmo dovuto tirare.

Sono pazza? Può darsi. Chi se ne frega.

Intanto quando mi guardo allo specchio vedo una me figacciona magra e in tiro. In un altro modo/luogo/lago/mondo/ValerioScanu, ma la vedo.

Mi spiace per voi se trovate sempre la me pigra e acqua e sapone.

E’ solo questione di probabilità.

 

Se l’articolo ti è piaciuto, fammi sapere se ci sono argomenti che ti piacerebbe trattassi e seguimi sui social!
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/diariodiunamammabradipa/
Profilo Instagram: mamma_bradipa

 

Precedente Le mamme "così intanto si abitua" Successivo Come un coriandolo!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.