Ed eccomi qui, dopo tanti mesi di assenza annuncio la mia seconda gravidanza.

popimù
-Presto in quattro-

Correva esattamente il mese di maggio, ormai sono passati 5 mesi, quando una mattina vidi per la seconda volta nella mia vita quelle due famose linee sul test. Divento nuovamente mamma, il sesso lo scopriremo alla nascita; l’importante è che vada tutto bene…ma la domanda è: “Come l’ha presa Edoardo?”; “La piccola Mia sarà pronta al nuovo arrivo?”; bene facciamo un passo alla volta.

Edoardo l’ha presa bene (per il momento, attenderemo quando avrà un neonato in casa H24 con cui dovrà dividere la mamma). Lui dice sempre che nella pancia della mamma c’è la sorellina…ma stiamo cercando di inculcargli nella testa che può essere sorellina o fratellino; per il momento si chiama Bebè.

In questi ultimi giorni inizia ad essere più coinvolto con la nuova presenza. Mi alza la maglia, gli da i bacini e gli mostra i nuovi acquisti che sono stati fatti nell’attesa che arrivi la nascita. Insomma Edoardo sarà un capitolo nuovo da aprire solo quando il nuovo arrivo sarà nella nostra vita quotidiana presente e tangibile…e soprattutto udibile.

Da mamma di due cuccioli, Edoardo e Mia, dei due non solo mi preoccupa come prenderà l’arrivo mio figlio, ma anche la mia piccola pet Mia; colei che non parla con la bocca ma con gli occhi, con il cuore.

Ed allora come prevedere al meglio questo incontro, che per lei si basa principalmente sul contatto olfattivo? Come si può far conoscere al nostro cane l’arrivo di una nuova persona in casa ancor prima di vederla in casa?

Popimù è stata la svolta.

popimù
-Popimù, la copertina dell’amicizia-

Ideata da Alessandra D’ alessandro, la copertina Popimù nasce dall’esigenze di famiglie con animali, che con l’arrivo di un bebè, si domandano quale può essere il modo migliore per farli avvicinare.

Realizzata con tessuti organici e anallergici, catturerà l’odore del nostro neonato per farlo conoscere in anticipo a Mia ancora prima dell’arrivo in casa. Come verrà usata la copertina dell’amicizia? E’ molto semplice:

  • Metterò a contatto la copertina con il neonato e me durante le 24 ore successive al parto;
  • Gabriele avrà il compito di portare a casa la copertina prima del nostro arrivo dall’ospedale per far conoscere a Mia l’odore, facendola annusare accompagnando il gesto da ricompense;
  • Mia accetterà il neonato come componente della famiglia.

L’arrivo di un bebè in casa è sempre una novità; per Edoardo, per Mia e per noi.

Adesso non mi resta che dedicare più tempo e attenzioni possibili alla mia famiglia, nell’attesa che un nuovo cuore entri a far parte di essa.

Un abbraccio.

CuoredimammaManu

Acquistabile su:

  • amazon

Pagine social: