Vizi dei bambini: i 10 vizi che ho dato a mio figlio

QUALI SONO I VIZI DEI BAMBINI? 

Vizi dei bambini – Questo post è di febbraio 2010. Matteo aveva 2 anni e mezzo (piena fase terrible two) ed io mi crucciavo perché venivo criticata da amici e parenti in quanto sostenevano che mio figlio fosse viziato. A distanza di 4 anni da allora mio figlio ha mantenuto gli stessi 10 vizi e oggi non li reputo più tali. Compreso il co sleeping.

Oggi sono passati addirittura 7 anni. Matteo ha 10 anni e il confronto con quello che scrivevo quando era piccolo e quello che sostengo oggi spero aiuterà tutte le mamme che si pongono tanti interrogativi circa l’educazione dei propri figli.

Un solo consiglio: non sentitevi mai “inferiori” o “in difetto”… i bambini crescono e la coerenza educativa è alla base della vita di vostro figlio: gli donerà, per sempre, sicurezza e stabilità emotiva.

TUO FIGLIO E’ VIZIATO 

2010 Per tutte le mamme del mondo arriva il momento in cui, parenti, amici, nonne, suocere o mamme di turno pronunciano la fatidica frase:”tuo figlio è viziato” e tu, nuovamente, e per l’ennesima volta ti chiedi: “dove ho sbagliato?”
A me è capitato ieri (2010)
Matteo è un bimbo dolcissimo, molto sensibile e solare…quando siamo soli io e lui è un angelo, se lui è solo senza di me è un angelo…ma se capita che io e lui siamo con altre persone fa un sacco di capricci e richiede costantemente la mia attenzione. Capita anche quando siamo lui, io e Andrea, il suo papà.
Ma perché? Cos’è un vizio?

COS’È UN VIZIO? 

La mamma lascia il posto alla pedagogista che ha sempre ritenuto che un vizio è quell’atteggiamento che per noi è tollerabile e per gli altri no!!! (a volte la pedagogista che è in me la adoro!!!)
Wikipedia dice:”il vizio è un’abitudine umana negativa, che spinge l’individuo ad un comportamento nocivo normalmente ripetitivo.”
Quindi: premesso che di troppi vizi non è mai morto nessuno, tenuto conto del fatto che mio figlio è un gran mammone e io sono una pessima madre (e già lo sapevamo, ho fatto mea culpa mea culpa e mi sono battuta ripetutamente il petto), rispettando le norme educative delle altre mamme più brave e meno vizianti di me, ecco i vizi che ho dato a mio figlio che per me sono normali abitudini di sopravvivenza, buone norme educative e credo pedagogico inflessibile e indefesso:
1) Matteo dorme in camera con noi, spesso me lo ritrovo nel lettone durante la notte e non mi sogno di spostarlo nel suo letto. (anche a 7 anni)
A febbraio 2017 abbiamo cambiato casa. Ho cominciato a prepararlo da novembre sul fatto che avrebbe avuto una nuova cameretta (che ha scelto da solo) e che avrebbe potuto cominciare a dormire da solo. All’inizio voleva tenere la porta aperta e la lucina accesa. Da qualche mese dorme con la porta chiusa e la luce spenta.
2) Matteo, non appena finisce il suo pasto, può alzarsi da tavola anche se gli altri non hanno finito di mangiare. (anche a 7 anni). A 10 anni no. Ma non perché gli sia stato imposto. Gli piace il convivio e ormai interviene tranquillamente nei discorsi degli adulti
3) Matteo viene spudoratamente coccolato in qualsivoglia orario del giorno e della notte (anche a 7 anni)
Anche a 10 anni!!!
4) Non ho mai alzato un dito su mio figlio, dunque egli non ha paura di me e non mi teme (anche a 7 anni)
Questa estate, per la prima volta, è successo. Matteo continua a non avere paura di me ma adesso mi teme. Non so se sia un bene e un male. Ma sicuramente quando capita che io alzi la voce si ferma immediatamente.
5) Anche se fa il paravento e mi chiede scusa dopo una marachella e io so che mente spudoratamente dicendomi “non lo faccio più” non lo punisco (un po’ meno a 7 anni).
A 10 anni invece le cose sono cambiate. Ma non perché sia accaduto qualcosa. Ha semplicemente capito che ad ogni azione corrisponde una reazione.
6) In casa mia vigono solo 5 regole. Per tutto il resto chiudo un occhio (anche a 7 anni)
Anche a 10 anni!
7) La mia soglia di tolleranza al capriccio è troppo alta, dunque quando Matteo fa i capricci lo sopporto troppo a lungo…e lui va avanti parecchio…e io me la rido sotto i baffi perché reputo i capricci una grande fonte di divertimento (la pedagogista dissente e si astiene dal commento) (Matteo non fa più capricci a 7 anni.)
8) Non ho orari rigidi e fissi per la pappa e per la nanna. A volte si cena alle 19, altre alle 20, a volte si va a letto alle 22, altre alle 23:30…a volte si dorme al pomeriggio, altre no…ma l’orario della nanna serale non è mai capitato prima delle 22… (anche a 7 anni)
Matteo a 10 anni va a letto da solo alle 21:30. Sa che alle 7:00 deve alzarsi per andare a scuola e che se non va a letto entro quell’ora poi fa fatica ad alzarsi.
9) Sono sempre dalla parte di mio figlio e cerco di trovare una giustificazione ai suoi comportamenti. Se reputo che abbia fatto qualcosa di scorretto non parto subito con il classico sculaccione o con un rimprovero ma cerco di capire i suoi motivi e spiegargli con calma perché il suo comportamento è sbagliato. errare è umano… (anche a 7 anni)
A 10 anni le cose sono cambiate. Le sue non sono più marachelle più o meno inconsapevoli ma adesso è in grado di capire da solo, prima di compiere qualunque azione in che modo comportarsi. Per cui, pur rimanendo sempre dalla parte di mio figlio non lo giustifico più se sbaglia e lo rimprovero quando accade. Insieme cerchiamo di capire il perché del suo comportamento e in che modo risolvere eventuali problemi.
10) CHI è SENZA PECCATO SCAGLI LA PRIMA PIETRA
 
E allora non sono perfetta: sono una brava educatrice, sono una pedagogista iperprofessional ma, quando sono a casa sono solo una mamma fallibile.
AMEN
Precedente 8 consigli per crescere figli maschi rispettosi delle donne

24 thoughts on “Vizi dei bambini: i 10 vizi che ho dato a mio figlio

  1. Oddio,dopo aver letto questo mi sento meglio!!!Anche io mi reputo una pessima mamma, i miei figli sono due intelligentissime canaglie, ma sono le MIE CANAGLIE!!!Grazie, queste tue parole di mamma fanno proprio bene!!!

  2. Io le pietre me le devo tenere tutte e dieci.
    Conosci Gonzales? Per lui la migliore educazione è l’affetto…leggi Besame mucho, te ne fregerai dei commenti altrui

  3. no, ho riletto meglio il post
    probabilmente ho viziato anche mio figlio.
    ora ha 18 anni e tutti dicono che è fantastico e addirittura più maturo della sua età.
    forse allora vale la pena…..

  4. sai mi son rivista in tanti tuoi punti…e come dici tu se qualcuno mi dice che é viziato io faccio spallucce…io so che nn lo é,ma ha solo bisogno d attenzione e io ho la fortuna di potergliela dare perché nn lavoro più…se amare il proprio figlio é viziare,allora ho due viziatoni pazzeschi…e anche una gatta…

    un abbraccio cara amica

  5. Corrispondo a tutti i punti,o giù di lì,e naturalmente anch’io mi sono sentita dire la fatidica frase accusatoria,sopratutto con l’ultima…sai che cè?me ne frego a mille!la più grande ha 14 anni è affettuosa,educata e ubbidiente quindi…

  6. Ciao, Nadia ha 2 anni e mezzo, e
    mai nessuno mi ha detto che è viziata …me lo dico da sola.
    Sono una pessima madre: non ci sono orari per mangiare e per andare a letto; dorme nel lettone con noi, ogni sera da quando è nata; è talmente vivace, caciarona e pestifera, che ogni tanto mi scappano le sculacciate…; avrei tanto da scrivere!
    L’unico dubbio: Simone, ha 14 anni, va benissimo a scuola, è calmo e tranquillo.Da piccolo era solo un gran chiacchierone, mai bisogno di sgridarlo.
    Forse è il carattere della piccola? O sono diventata io una cattiva madre?
    My lucky.

  7. credo che qualsiasi cosa, si possa dire di te,dopo questo elenco,mi sembra che tu sia una dolcissima e meravigliosa mamma!!!Dopo un sana dose di indirizzo all’attenzione ed alla disciplina discreta,W i vizi se sono pieni d’amore,rispetto alle sofferenze e maltrattamenti di milioni di bimbi al mondo!!!!!^;^buon pomeriggio :-*

  8. non ci hai detto quali sono le cinque regole
    😉 io credo che tuo figlio voglia la tua attenzione tutta per sè quando siete insieme e quando non la ottiene( ci sono altre persone) fà i capricci, ma questo non c’è bisogno che te lo dica io la pedagogista che è in te lo sà benissimo, ma giustamente la mamma se lo vizia, io penso che crescono così in fretta che è giusto che ce li coccoliamo un pò 😀

  9. Ciao!
    Premesso che io non ho ancora pargoletti, ma se amare è viziare allora ho viziato la mia sorellina (la chiamo ancora così anche se ha 23 anni e solo 3 meno di me),e i miei cuginetti.
    Una cosa che non concepisco è quando la gente deve ficcare il naso nelle dinamiche familiari che ritengo assolutamente inviolabili.
    Ciascuno si gestisce la quotidianità come meglio crede!!!!
    Penso che è vero che sono indispensabili alcune regolette in casa, ma senza far risultare pesanti le stesse!
    Un bamnino non deve temere i propri genitori, rispettarli è un conto, temerli è altro.
    Credo che il rapporto mamma-bambino non possa essere suscettibile di giudizi e supervisioni esterne.
    Coccolarli non è viziarli!!!!!
    E di certo richiedere attenzione non è sinonimo di fare i capricci!
    Punizioni si (brevi e nel momento giusto) ma sculacciate mai (o meglio solo in casi estremi).
    Al bambino va spiegato il perchè di una mia irritazione rispetto al suo comportamento, se lo sculaccio, urlo e sbraito senza comunicargli minimamente le motivazioni, domani lo farà ancora.
    I bambini non vanno addestrati ma trattati come piccoli ometti con cui parlare, dialogare, “confrontarsi”…
    Loro capiscono tutto, ma naturalmente solo se noi abbiamo voglia e modo di spiegargli le cose!!!
    Quindi personalmente credo che tu non abbia nulla di cui doverti rimproverare, anzi!!!!
    baciottolini
    MEry

  10. …….ciao..yummy..non so come chiamarti..ti ho scoperto oggi…..tra i blog ed è stato amore a prima vista!!!!!!brava ti ammiro molto.approvole tue regole e ne farei un manifestone grande…dammi qualche giorno per leggere meglio i post precedenti…..pkè anch io sono mamma di 2 cuccioli,ed oggi cè stato il pienone….dai da oggi.mi troverai nei tuoi commenti come tua “fans” grazie monica*

  11. Ciao allora dobbiamo aprire il club mamme che viziano…. noi orari per la pappa non li abbiamo mai avuti, per la nanna manco a dirlo il piccolo ha quasi 2 anni dorme ancora con noi e di notte prende ancora la tetta, io mi prendo tutto da tutti, mio marito dice che lo vizio e la tetta la prenderà fino a 20 anni, io spero che a quell’età prenda quella di qualcun’altra. A parte gli scherzi crescono talmente in fretta che quando sono grandi non avranno più bisogno delle nostre carezze e dei nostri baci allora perchè non abbondare ora, non mi sembra che tu vizi tuo figlio per me i vizi sono altri.
    Notte e baci Irene

  12. ciao amiche “vecchie” e benvenute amiche “nuove”!!!
    sono felice di fare la mamma viziosa e viziante…ho dimenticato di inserire tra i vizi anche caramelle e ciccolate!!!
    tante coccole e tanta dolcezza a tutte
    per monica: non sono abilitata al tuo profilo: come si chiama il tuo blog???!!
    buona notte amiche…io sto ancora tribolando con le sezioni primavera!!

  13. eh…cara io non ho un blog!!vorrei farlo manon ci ho ancora provato..vabbe…….pero sei riuscita a legg il commento…? no pke stavo tentando di mettere la mia foto e non me lha caricata,Fanmmi sapere se ci sono problemi….dai ti saluto.i cuccioli dormono ancora e io mi prendo la mia mezzoretta….no li sento.mammaaaaaaaaaaa…vieniiiiiii baci Monica*

  14. Ciao! sono polepole del CircoloVizioso e volevo dirti che…

    Mi inchino alla pedagogista che è in te! :-))
    Sto dando gli stessi identici vizi alla mia piccola meraviglia, e da brava Fondatrice del CircoloVizioso non potrei fare altrimenti… 😉
    In fondo li considero piccoli compromessi per poter vivere e condividere gli spazi e non credo che questi ‘vizi’, come li definisce Wikipedia, siano ‘nocivi’: la cosa più importante che si possa insegnare ad un figlio è il rispetto. E il modo migliore per insegnare credo che sia l’esempio. Quindi, dopo le 5 regole fondamentali, di cui la prima deve essere il rispetto, sul resto credo anch’io si possa chiudere un occhio.
    E allora lo ammetto anch’io: sono una mamma fallibile. Ma mi sento tranquilla con me stessa. E non credo di far male a mia figlia, in questo modo (mettiamo su un club?! ;-))

    Dopo questa premessa, sono contenta che ti sia piaciuto il mio pacchettino per lo swap ricicloso… certo, rispetto a quello che ho visto qui da te, non è niente di che, però ci ho messo il cuore, credimi! 🙂

    … e spero proprio che con questo swappino si possa dare inizio ad una nuova amicizia: intanto ti metto tra i preferiti, eh?!
    Un saluto, polepole

  15. non credo che tu sia una “cattiva mamma” solo perchè vizi un po’ il tuo tesoro. e poi vizi, mica son quelli capitali…
    credo di capire che qui siamo tutte vizianti… alla faccia evviva!!!!

  16. dopo aver letto questo ti inserisco nell’elenco dei blog da seguire.
    sono solo una mamma fallibile, e mi ritrovo in quasi tutti i punti che hai elencato (non ho mai contato le regole e ho una soglia di sopportazione-capriccio veramente bassa).

I commenti sono chiusi.