La negatività passa dai social

Negatività e social network: esiste un connubio?

Assolutamente sì! Spieghiamo il perchè.

Svegliarsi la mattina con tutti i buoni propositi per affrontare al meglio la giornata è il desiderio di molti (diciamo pure di tutti vah).

Ma attenzione, il  nemico è in agguato! Se desiderate trascorrere una giornata serenamente NON aprite i social!
Già dalle prime luci dell’ alba c’ è chi come prima cosa decide di dare un’ occhiata al cellulare.

NOOOOOOO non lo fare, mi verrebbe da dire!

Giornalmente passano post del tutto negativi:
“Buongiorno un cxxxo” e “Vafxxxxx” sono tra quelli più gettonati, per non parlare di quelle persone che appena svegli sentono la necessità di mandare a quel paese qualcuno, anche se questo qualcuno non ha un nome e un cognome però è come se facciano riferimento proprio a quel soggetto.

Frasi poi del tipo “Ma ti sei visto allo specchio?”, “La gente non si fa mai i fatti suoi” (perchè tu si???) o “L’ Italia è un popolo di imbecilli” fanno da cornice.

Immancabili sono anche tutti quei post in cui si ha a che fare con la pigrizia che se per un verso possano far sorridere la prima volta, la seconda già stancano e l’ unica cosa che vorresti dire alla persona interessata è “Datti una mossa e fai qualcosa della tua vita”.

Leggere continuamente messaggi negativi, anche se diretti ad altre persone, procurano un senso di malessere tale da portare il soggetto ad affrontare la giornata non nel modo in cui sperava.

Cosa fare allora?

Evitare i social è impossibile al giorno d’ oggi, ma stabilire un limite di visualizzazione del cellulare questo sì, si può fare.

Utilizzare il telefono il meno possibile o solo per le chiamate riduce di molto l’ avere a che fare con questa “negatività”.

Insomma, perchè contribuire a rendere la vita degli altri infelice?

https://www.facebook.com/Pedagogista-Clinico-Dottssa-Chiara-Mancarella-1476476099273536/

Baci Chiara 🙂

Precedente Figli viziati? SI, ma nell' affetto! Successivo Educare al rispetto per le donne