E se finisce un amore?

Le amiche ti vogliono bene, ti invitano ad uscire, ti chiamano; perché e’ luogo comune pensare che distrarsi fa bene.

C’ è chi sta meglio a riempire di lacrime un barattolo oramai vuoto di nutella, chi preferisce passare la notte a ballare, a bere senza pensare fino alla mattina seguente.

C’ è chi sta fermo per minuti, dieci forse venti, fermo immobile a fissare quel luogo, a fissare una panchina.

Chi piange e cerca di ricordare quel posto quando era meno bello senza il giallo dell’ autunno, quando ancora era estate e faceva troppo caldo.

C’ è chi chiude una porta e apre un portone.

Chi chiude la porta e butta via un cassetto.

Chi lo svuota dai dubbi, dalle paure e soprattutto dai sogni.

Chi apre un armadio e fissa quella pila di vestiti ogni mattina per mesi, senza toccare nulla, come  Se prima o poi qualcuno dovesse tornare.

C’ è chi quell’armadio lo apre e con un gesto butta tutto sul pavimento, dalla finestra, nella spazzatura.

Chi mette tutto in un sacchetto, lo chiude stringendo forte il nodo, illudendosi di chiuderci dentro anche il cuore.

Perché finisce un amore, la pazienza.

Finisce la voglia vivere i giorni sempre tutti uguali.

Finisce un amore ucciso da un tradimento, dallo stress, dalla cornice, finisce perché se non finisse si finirebbe per tradire se stessi.

Come un lutto, arrivato dopo una lunga agonia o un giorno per caso all’ improvviso come un colpo al cuore.

Affonda piano come il miele o lo zucchero dentro un cappuccino.

Lo porta via a poco a poco la vita, ciò che all’ amore fa da sfondo.

Le bugie, le incomprensioni le parole non dette, le deduzioni fatte.

E se finisce un amore? Scrivi quello che ti dice cuore, brucia quel foglio dice qualcuno, strappalo insieme alle foto, ai biglietti e archivia tutto nell’ angolo più lontano e buio del cuore.

Piangi, ricorda e trova in te la forza per chiudere quella porta, svuotare il cassetto e non riempirlo più di sogni ma solo di ricordi belli ancora da vivere.

 

 

Precedente LaToscana a ottobre -Agriturismo Ca lo Spelli - Successivo Caro Babbo Natale, da quest' anno non ti scrivo più..

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.