Cara Giulia, ecco cos’è l’ amore…

Quante volte nella nostra vita ci innamoriamo? Si dice tre. E pare che ogni innamoramento corrisponda ad una fase ben precisa e a un momento di crescita personale. Il primo amore, sarebbe quello che non si scorda mai, quando il primo batticuore ci travolge, il secondo quello drammatico e tormentato, perché siamo cresciuti e stiamo iniziando a capire cosa vogliamo veramente da un rapporto di coppia,e infine il terzo, quello che tarda ad arrivare ma quando arriva ci entra nella vita all’ improvviso e ci rende chiaro perché gli amori precedenti non hanno funzionato.

Stamattina Giulia, una ragazza poco piu che ventenne solita scrivermi, ha esordito con un messaggio in posta, alle 7.38, come se non avesse dormito tutta la notte pensando a questo quesito, Giulia alle 7.38, indecisa dei suoi sentimenti mi ha chiesto: ” ma come faccio a sapere se sono innamorata?” A me, proprio stamattina, che avrei risposto più volentieri a un’ equazione matematica nonostante avessi la media del 5 alle superiori. Comunque cara Giulia,io non so quanto sia attendibile tutta quella storia delle farfalle nello stomaco, perché a volte la linea tra la falena innamorata e la pizza cipolle e salciccia piantata li dalla sera prima è sottile, ma sono certa invece  che l’ amore sia quando non hai ancora aperto gli occhi ma lui è  il tuo primo pensiero, che sia  amore quando ti capita una cosa bella, brutta o assurda e hai voglia di raccontargliela di condividerla, quando accosti la macchina e attraversi la strada per fotografargli meglio il mare, un tramonto, o un micio tenerissimo.  É amore quando è lui il desiderio espresso la notte di San Lorenzo, quello delle candeline soffiate al tuo compleanno. E’ amore quando sei in un luogo e pensi che ci vorrai tornare, ma la prossima volta insieme a lui, quando ti addormenti 20 volte di seguito ma te ne risvegli altre 21 per aspettarlo e dargli la buonanotte. E poi, cara Giulia, questo va un po’ oltre la tua domanda, ma saprai che era amore, quando per dimenticarlo dovrai mettere tutto in una scatola per evitare di piangere ogni volta che aprirai il cassetto, e capirai che era amore tutte le volte che il cassetto lo aprirai e piangerai al solo pensiero di quello che c’era dentro.  Perché l’ amore è subdolo, arriva anche dove non dovrebbe. Perché è  amore anche quando lui non ama te ma per non perderlo provi a non amarlo e soprattutto ti accorgi che era amore quando hai le gocciole sul comodino, le guardi e non ti viene fame.

Precedente Insegnamo alle nostre figlie ad amare quel genere di uomo che dopo aver litigato ti fa venire voglia di stringerlo non di vederlo sparire. Successivo "...Ma oggi, che giorno è ?" (San Valentino)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.