Crea sito

Sembrava troppo difficile e invece dopo tanto dolore è nato Gabriele

Share:
Condividi

Il 29 agosto,verso le 18 e 30, comincio a sentire delle contrazioni,ma erano sopportabili, per cui son non mi son preoccupata. Dopo un paio d’ore vedo che continuano e si intensificano, cosìchè decido di andare a farmi una doccia per vedere se passano. Ma niente, esco dalla doccia e le contrazioni sono le stesse. E poi era da qualche ora che non sentivo il piccolo muoversi come sempre, ma era fermo da un bel nella stessa posizione e mi stavo cominciando a preoccupare.così chiamo mio marito e gli dico che è meglio se mi porta in ospedale,perchè preferivo farmi vedere per star più tranquilla.

Vestiamo Emma, ci prepariamo,con il borsone al seguito,non si sa mai..e andiamo in pronto soccorso.Arrivati,ci mandano su in reparto,e sono le 22.00.Arriva un’ostetrica che mi attacca il monitoraggio,Gabriele stava dormendo,visto che la linea era quasi piatta..ma c’era il battito bello regolare,e questo mi ha tranquillizzata.Le contrazioni erano frequenti e piuttosto forti.
Dopo un’ora di monitoraggio(erano le 23.00) arriva la dottoressa che guarda il tracciato e mi fa: “lei ha delle buone contrazioni, signora, mi sa che lei stasera si ferma qui con noi”..mi son scese due lacrime,perchè non credevo che fosse arrivato ancora il momento, e poi, il solo pensiero di lasciare Emma..che non ho mai lascito, mi faceva star male.Ma poi ho pensato al piccolo che doveva nascere…allora la dottoressa mi accompagna in sala parto e mi visita,ero dilatata di 3cm. Poi mi riaccompagnano in stanza e mi riattaccano il monitoraggio.
Dopo un po’ arriva l’ostetrica che mi visita di nuovo e la dilatazione era arrivata a 6cm. Le contrazioni erano dolorosissime, e pareva che mi spaccassero la schiena, cercavo di non pensarci ma era un pò impossibile.Volevo pensare solo al mio bimbo, ma in quella situazione non era molto semplice..alle 2 mi riportano in sala parto, la dott mi visita di nuovo, ora la dilatazione era completa, ma non avevo ancora rotto il sacco, così, durante la visita, si è rotto, ho sentito come un pò di sollievo, ma il momento critico doveva ancora arrivare.
In sala parto con me c’era mio marito, che poverino assisteva a tutto impotente..fatto sta che avevo voglia di spingere e la dottoressa con le ostetriche sono state davvero bravissime, mi hanno “accompagnata” in ogni momento. Comincio a spingere,tra dolori allucinanti e la dottoressa mi dice di far piano, ma non ci riesco. Sentivo che non potevo farcela, che era troppo “difficile” ma la dottoressa mi tranquillizza e ricomincio a spingere. Dopo 10 minuti di spinte, alle 2.18 del 30 agosto è nato il mio cucciolo Gabriele.

Me lo appoggiano sulla pancia e comincio a piangere, era bellissimo, il mio bambino, quello per cui avevo tanto sofferto era lì e in un attimo ho scordato tutto. Mi guardava con quegli occhioni,come se volesse essere rassicurato e confortato dopo tutta quella fatica. Poco dopo me lo portano via,per controllarlo,vestirl o,pesarlo..quando me lo riportano sono la ragazza più felice del mondo, avevo con me quell’esserino che chiedeva di essere solo amato. Gabriele pesa 3,150kg ed era lungo 50,5cm. Ed è il mio amore!!!

Racconto tratto dal forum, manda il tuo a blog@banzaimedia.it

la nascita del mio pulcino Gabriele.

Il 29agosto,verso le 18e 30,comincio a sentire delle contrazioni,ma erano sopportabili,per cui son non mi son preoccupata.Dopo un paio d’ore vedo che continuano e si intensificano,cosìc chè decido di andare a farmi una doccia per vedere se passano.Ma niente,esco dalla doccia e le contrazioni sono le stesse.E poi era da qualche ora che non sentivo il piccolo muoversi come sempre,ma era fermo da un bel nella stessa posizione,e mi stavo cominciando a preoccupare.così chiamo mio marito e gli dico che è meglio se mi porta in ospedale,perchè preferivo farmi vedere per star più tranquilla.Vestiamo Emma,ci prepariamo,con il borsone al seguito,non si sa mai..e andiamo in pronto soccorso.Arrivati,ci mandano su in reparto,e sono le 22.00.Arriva un’ostetrica che mi attacca il monitoraggio,Gabriel e stava dormendo,visto che la linea era quasi piatta..ma c’era il battito bello regolare,e questo mi ha tranquillizzata.Le contrazioni erano frequenti e piuttosto forti.Dopo un’ora di monitoraggio(erano le 23.00) arriva la dottoressa che guarda il tracciato e mi fa:”lei ha delle buone contrazioni,signora, mi sa che lei stasera si ferma qui con noi”..mi son scese due lacrime,perchè non credevo che fosse arrivato ancora il momento,e poi,il solo pensiero di lasciare Emma..che non ho mai lascito,mi faceva star male.Ma poi ho pensato al piccolo che doveva nascere..allora la dottoressa mi accompagna in sala parto e mi visita,ero dilatata di 3cm.poi mi riaccompagnano in stanza,e mi riattaccano il monitoraggio.dopo un pò arriva l’ostetrica che mi visita di nuovo,e la dilatazione era arrivata a 6cm.le contrazioni erano dolorosissime,e pareva che mi spaccassero la schiena,cercavo di non pensarci,ma era un pò impossibile.Volevo pensare solo al mio bimbo,ma in quella situazione non era molto semplice..alle 2 mi riportano in sala parto,la dott mi visita di nuovo,ora la dilatazione era completa,ma non avevo ancora rotto il sacco,così,durant la visita,si è rotto,ho sentito come un pò di sollievo,ma il momento critico doveva ancora arrivare.In sala parto con me c’era mio marito,che poverino assisteva a tutto impotente..fattostà che avevo voglia di spingere,e la dottoressa con le ostetriche sono state davvero bravissime,mi hanno “accompagnata” in ogni momento.Comincio a spingere,tra dolori allucinanti,e la dottoressa mi dice di far piano,ma non ci riesco.sentivo che non potevo farcela,che era troppo “difficile”,ma la dottoressa mi tranquillizza e ricomincio a spingere.dopo 10 minuti di spinte,alle 2.18 del 30 agosto è nato il mio cucciolo Gabriele.Me lo appoggiano sulla pancia,e comincio a piangere,era bellissimo,il mio bambino,quello per cui avevo tanto sofferto era li,e in un attimo ho scordato tutto.Mi guardava con quegli occhioni,come se volesse essere rassicurato e confortato dopo tutta quella fatica.Poco dopo me lo portano via,per controllarlo,vestirl o,pesarlo..quando me lo riportano sono la ragazza più felice del mondo,avevo con me quell’esserino che chiedeva di essere solo amato.Gabriele pesa 3,150kg ed era lungo 50,5cm.Ed è il mio amore!!!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>