Racconto il mio parto naturale

Share:
Condividi

Salve a tutte, ho tantissima voglia di raccontarvi il mio parto, il momento piu’ bello della mia vita!!
Premetto di avere avuto una gravidanza bellissima, poche nausee e solo un pooketto di stanchezza ma l’idea del parto mi spaventava tantissimo….non facevo altro che documentarmi in ogni modo!

Fino alla fine la mia Martina ha fatto centomila capriole….a 7 mesi era podicea 8 mesi si era posizionata ( io inizio a prepararmi psicologicamente al parto naturale) e invece al controllo successivo la ritroviamo nuovamente podice.
Vabbe’ la mia ginecologa mi dice di ritornare il lunedi’ successivo per il tracciato cosi’  il giovedi’ mi avrebbe fatto il cesareo.

Ero pronta (o quasi) valigia fatta ma al controllo Martina si era nuovamnete girata, potevo avere un parto naturale! a quel punto devo dire la verita’ mi e’ venuta tanta paura, io che avevo sempre sperato in un parto naturale in quel momento stavo per tirarmi indietro (la mia ginecologa mi ha spaventato fino alla fine, credeva che io non ne fossi capace e ogni volta mi metteva dubbi enormi). Decidiamo cosi’ di aspettare fino alla DATA PRESUNTA PARTO  11/03/2010 dopo questo termine la dott. mi avrebbe fatto il cesareo….

Ritorno il Lunedi’ 10/03 in clinica per il solito tracciato e la  mia ginecologa decide di farmi na bella visitina…..
al termine mi dice di rimanere li la notte, poteva presentarsi qualche dolore ed io abito molto distane dalla clinica!
<Vabbene’ pensai…forse e’ il momento bho speriamo (dentro tenevo na paura).

Fu proprio cosi’….verso l’una di notte qualche doloretto al quale non diedi tanto peso, piu’ il tempo passava piu’ i dolori aumentavano ma io non dicevo nulla (ero cosi’ terrorizzata che mi aspettavo molto molto peggio) fino a quando alle 05.00 del mattino inizio ad avere delle perdite di sangue. Viene la gine, mi monta il tracciato e mi dice Ci rivediamo tra un’ora! Intanto i dolori aumentavano, chiamammo mia mamma e mio marito (erano alquanto increduli) fino a quando verso le 06.00 mi si rompono le acque…..Da quel momento le contrazioni si fanno dolorose ( io le ho avute maggiormente di schiena, mi sentivo aprire ……un dolore forte che riuscivo a sopportare solo stringendo la mano a mio marito e a mia mamma).La dott.mi visita sempre ogni ora e alla visita delle 10.00 mi dice che per ora di pranzo saremmo andati tutti via….(io non ci credevo proprio) alle 12.00 ritorna e mi dice ci siamo…..andiamo in sala parto!

Sala parto???E io non riesco manco ad alzarmi!!! Su forza…..sala parto! Si apre las porta e potopofte’ la sedia (o una specie) magica.

Ci salgo, mi sono dovuta impegnare veramente tanto per riuscirci e li cominicia il bello! le contrazioni continuano, io le sento ormai pokissimo e la dott. mi dice alla prossima spingi forte senza urlare…e’ na parola! arriva la prima contrazione ma io non riesco a spingere forte, alla seconda neppure (intanto la dott. si accorge che Martina ha un giro di cordone, mi mota il tracciato per sentire il suo cuoricino e mi dice vai vai e’ tutto ok ma alla prossima deve nascere…).

La contrazione stava per arrivare….raccolsi le poke forze che mi erano rimaste e iniziai a spingere, di lato Santa Antonietta l’ostretica che appena sente il mio urlo mi si schiaccia sopra e mi aiuta a farla nascere….E’ nata,  eccola mi dice la dott. e la mia stella inizia ad urlare! Io ancora li’ che aspettavo la prossima contrazione e invece mi dicono dai su la placenta! Io nooooooooo ancora?? E intanto la placenta era gia’ uscita! ricordo un medico che scherzava e poi mi sono risvegliata in camera con qualche punticino….

Martina pesava 3.250 era bellissima e ricordo che dopo averle tirato fuori i muchetti  mi e’ stata portata vicino….la prima cosa la bacio, sta bene e’ ancora tutta bianca appiccicosa…troppo na gioia immensa!
Ragazze e’ stato un parto bellissimo, doloroso ma vi dico che ne e’ valsa veramente la pena……ho sempre sperato di provare questa sensazione….Vi diro’ di piu’ alla fine la mia gine passa in camera e mi dice COMPLIMENTI…CI HAI CREDUTO VERAMENTE (temeva tanto che al primo dolore ricorressi ad un cesario d’urgenza).
adesso Martina a 5 mesi, la allatto al seno, cresce ed e’ la gioia piu’ grande di ammma e papa’!

Un bacio e un forte augurio a tutte le mammine in attesa!

4 risposte a Racconto il mio parto naturale

  1. marianna scrive:

    il tuo racconto mi ha emozionato moltissimo sono marianna e ti scrivo dal piemonte io sono al sesto mese e ho il terrore di mettere al mondo il mio battuffolino perche ho paura che faccia male come te mi sto’ documentando tantissimo spero di vivere questa splendida emozione con il tuo stesso coraggio ciao un bacio grande grande.

  2. tatiana scrive:

    anche io avevo 1 paura folle del parto ma invece e’ stata l’avventura + bella della mia vita,e poi quando ti mettono sul petto il tuo bimbo tutto il dolore che hai provato passa

  3. Susanna scrive:

    caspita, mi hai emozionato tanto con il tuo racconto, io sono al termine ma non ho la minima idea di quello che succederà e forse quello che hai detto mi fa pensare che l’unica cosa da fare è aspettare!!! Grazie

  4. eleonora scrive:

    che splendore, bisogna ricordarsi però che ogni parto è a sè.
    mi spiego. la mia piccolina (ora ha quasi 6 anni) al termine spingeva perchè sapeva che doveva nascere. il problema era mio perchè non avevo nè dilatazione nè contrazioni.
    aala 40+3 di notte mi ricoverano per vedere come procedeva la situazione. era un venerdì.
    tutto il sabato lo passo sotto monitoraggio, quando ad certo punto il pomeriggio mi spostano in “sala parto”.
    l’ostetrica mi visita…signora non ha abbastanza dilatazione solo 3 cm, vediamo tra un po se la cosa migliora.
    un’ora dopo stessa cosa.
    un’ora dopo ancora idem.

    non ce la facevo più. ero esausta, la bimba che spingeva, io 4 giorni che non dormivo. credevo di rimanerci…
    sera.. cambio turno medici. mi rivisitano. mio marito esc e per parlare e spiega la situazione.
    rientra il medico mi rivisita e commenta: “signora non prenda paura, ma le dobbiamo rompere le acque. qui non mancano ore…. mancano giorni”
    gli abbiamo dato il via di fare quello che serviva. (ore 23:30)
    ore 01.30 di domenica 17 aprile 2005… con l’aiuto dei medici a spingere nasce alessia, 4 kg e 54 cm…
    ero la persona più contenta del mondo, ma con il seguito un po negativo, mi ero promessa che non avrei voluto il secondo. troppo doloroso pensavo.

    ed invece.. ora macano 16 giorni e nascerà francesco. non vedo l’ora.

    detto ciò, complimenti che vi documentate e chiedete ad altre come è partorire, ma ricordate che voi siete diverse. se loro hanno avuto dolori, voi potreste non averne.

    un bacio a tutte (e scusate se mi sono un po dilungata)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>