IL RE DEI LADRI

IL RE DEI LADRI

Recensione di Filippo Dagnino

AUTORE:

Cornelia Funke

CASA EDITRICE:

Oscar Mondatori

ANNO DI STAMPA:

2009

GENERE:

azione

LUOGO E AMBIENTE:

Venezia ai giorni nostri

PERSONAGGI PRINCIPALI:

Prosper e suo fratello Bo, Scipio che è il Re dei Ladri, Mosca, Vespa, Riccio e il detective Victor

LINGUAGGIO:

narrativo

BREVE TRAMA:

Prosper e suo fratello Bo sono due bambini orfani e sono in fuga da due zii malvagi che li vogliono separare. I due fratelli si rifugiano a Venezia dove vengono “cacciati” dal detective un po’ imbranato di nome Victor e dai due zii. Nella magica città lagunare entrano in questa pittoresca famiglia che vive dei furti mirabolanti di Scipio: il Re dei Ladri. Prosper e Bo vengono coinvolti in un’avventura che cambierà per sempre la loro vita.

MESSAGGIO DELL’AUTORE:

Secondo me, l’autore vuole insegnarci che un uomo, indipendentemente da quali siano state le sue sfortune,se ne ha la volontà, può sempre realizzare i suoi sogni e cambiare il corso della sua vita. A volte renderla anche migliore!!!!

GIUDIZIO E COMMENTO PERSONALE:

Questo libro è molto bello perché è pieno di azione e ricco di colpi di scena. Una storia di amicizia, desiderio, fuga e libertà che ti incatena per circa 400 pagine e ti resta nel cuore per molti giorni, anche quando hai terminato di leggerlo.****

Filippo Dagninoil-re-dei-ladri

Precedente LA LETTURA COME ACCUDIMENTO Successivo IL DESERTO DEI TARTARI