I CODICI DI ESENZIONE

I CODICI DI ESENZIONE

Lo sapevi che…

ESENZIONI PARTICOLARI

La legge nazionale garantisce l’esenzione dal ticket anche per prestazioni specialistiche ambulatoriali relative a:

malattie rare

patologie croniche

invalidità

In questi casi vi suggerisco di visitare il sito www.salute.gov.it

I CODICI DI ESENZIONE

L’esenzione ticket sanitario per reddito 2016 è stabilito dalla Legge 537/1993 e viene riservata ad alcune categorie di cittadini con l’individuazione di uno specifico codice:

E01Esenzione ticket per bambini sotto i 6 anni se appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro;

E02Esenzione ticket per disoccupati e loro familiari a carico se appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, aumentato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di altri 516,46 euro per ogni figlio a carico.

Ci sono i codici E03 e E04 ma non riguardano nello specifico esenzioni da utilizzare per l’infanzia.

 

COME SI VERIFICA L’ESENZIONE TICKET?

L’esenzione Ticket per reddito si verifica dal pediatra curante.

Infatti, nella fase di compilazione telematica della ricetta, il genitore può richiedere al medico di verificare il diritto all’esenzione per il proprio bambino, semplicemente interrogando via web il sito dell’ASL.

Se il nominativo del paziente è presente nell’elenco significa che, in base alle informazioni congiunte tra Agenzia delle Entrate, SSN e Inps, egli risulta esente dal pagamento del ticket per quella specifica prestazione sanitaria, mentre se non compare non ne ha diritto.

I pazienti, i cui nominativi non compaiono nella lista, ma possiedono i requisiti possono comunque rivolgersi alla ASL di appartenenza per ottenerla presentando una autocertificazione e richiedere quindi un certificato provvisorio di esenzione.

QUALI DOCUMENTI SERVONO PER LA RICHIESTA DI ESENZIONE?

I documenti necessari per ottenere un certificato provvisorio di esenzione ticket per reddito sono:

  • autocertificazione del reddito: l’interessato deve indicare i dati personali ed il reddito complessivo del nucleo familiare, riferito all’anno precedente;
  • se i genitori sono disoccupati: è necessaria sia l’indicazione del Centro per l’impiego presso il quale risultano registrate che la sottoscrizione dell’impegno a comunicare tempestivamente la data di cessazione dello stato di disoccupazione, che comporterà la perdita dell’esenzione prevista;
  • dichiarazione della consapevolezza delle conseguenze di carattere penale per il rilascio di false dichiarazioni, nonché della consapevolezza che l’Azienda sanitaria locale attiverà il successivo controllo della veridicità della dichiarazione resa;
  • copia di un documento di identità in corso di validità.

Una volta rilasciato il certificato provvisorio di esenzione ticket per reddito, valido per tutto l’anno solare in corso, deve essere consegnato al medico curante al fine di ottenere il diritto.

i-codici-di-esenzione

 

Precedente LETTURA COME MOMENTO PRIVATO Successivo ASSEGNO DI MATERNITA' CHE COSA E'?