Documenti per viaggiare con i bimbi

LO SAPEVI CHE….

QUALI DOCUMENTI SERVONO PER VIAGGIARE CON I BAMBINI?

 

Ricordo ancora Capodanno 2009: avevamo organizzato con il nostro primogenito una vacanza nella Grande Mela !!!! Verificato tutto nei dettagli, si parte….. 27/12/2009.

Arriviamo al check in di Malpensa la hostess American Airlines ci dice: “Il bambino deve avere il suo passaporto, il suo nome inserito sul passaporto della mamma non basta più!!!! Sono le nuove regole per chi viaggia verso gli Stati Uniti.”

Non volevamo crederci, ma era proprio così. La fortuna ci ha assistiti e rientrati a Genova, nel giro di due giorni, abbiamo riprogrammato il viaggio e soprattutto fatto il passaporto.

Da quella volta ….NON SI PARTE, SENZA AVER VERIFICATO CON LARGO ANTICIPO quali documenti servono per viaggiare, soprattutto se si hanno dei bambini.

Teniamo presente che la normativa in materia di espatrio dei minori è sottoposta a continui cambiamenti che dipendono dalla cittadinanza di chi viaggia e dalla destinazione che si intende raggiungere. Quindi è importante informarsi per tempo!

In questo articolo parleremo dei documenti necessari per i minori in viaggio con particolare riferimento alle novità introdotte nel corso del 2012.

La norma si è resa necessaria per attuare il regolamento della Comunità Europea CE n. 444/2009 che introduce il principio secondo il quale ogni individuo deve essere dotato del proprio passaporto. Questo al fine di aumentare la tutela dei bambini consentendo di contrastare i fenomeni di sottrazione di minori.

 

QUALI SITI CONSULTARE PER I DOCUMENTI DEI MINORI IN VIAGGIO?

Sul sito Viaggiare Sicuri del Ministero degli Affari Esteri è possibile verificare quali documenti siano necessari per visitare i vari paesi del mondo, oltre all’eventuale necessità di visto o permessi particolari (per esempio il codice ESTA per recarsi negli Stati Uniti).

Una piccola parentesi per l’ESTA: ricordatevi di usare il sito ufficiale

https://esta.cbp.dhs.gov/esta/

L’ESTA costa circa 14 dollari a testa (agg. 2016) quindi diffidate da cifre diverse perchè vuol dire che probabilmente non siete sul sito ufficiale, ma sul sito di un’agenzia intermediaria.

Per quanto riguarda in particolare gli adempimenti per il rilascio del passaporto e la normativa italiana in merito all’espatrio dei minori, è inoltre opportuno consultare il sito della POLIZIA DI STATO.

COSA PREVEDE LA NORMATIVA PER I CITTADINI ITALIANI

PAESI DELL’UNIONE EUROPEA

A partire dal 26 giugno 2012 tutti i minori possono viaggiare fuori dall’Italia soltanto con un documento di viaggio individuale.

All’interno della UE i minori viaggiano con la CARTA DI IDENTITA’.

Dal 14 maggio 2011 è possibile richiedere la carta d’identità per i minori di 15 anni (anche per i neonati).

Questo documento si richiede all’ufficio anagrafe del comune di residenza. Sono necessarie tre foto e per il rilascio della carta devono essere presenti sia il minore, sia i genitori.

Può essere sufficiente un solo genitore, se l’altro compila l’atto di assenso (da ritirare all’ufficio anagrafe) per il rilascio della carta d’identità del figlio minore, con fotocopia fronte/retro di un documento di identità.

La carta d’identità dei minori fino a 3 anni è valida per tre anni.

Dai 3 ai 18 anni è valida cinque anni.

Ovviamente se il minore è già in possesso del passaporto individuale può utilizzarlo anche per viaggiare in Europa.

Per il minore di 14 anni, l’uso della carta di identità ai fini dell’espatrio è subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci.

Se il minore di 14 anni deve recarsi all’estero senza i genitori, è necessario richiedere l’autorizzazione alla Questura (vedi la normativa per minori che viaggiano senza genitori).

 PAESI EXTRAEUROPEI

Al di fuori dei paesi UE i minori viaggiano con passaporto individuale.

I passaporti dei genitori con iscrizioni di figli minori rimangono comunque validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza.

Anche i passaporti individuali rilasciati ai minori prima del 25 novembre 2009, con durata decennale, sono validi fino alla loro naturale data di scadenza, previa inclusione dei dati dei genitori per i minori di 14 anni.

La validità del passaporto varia in base all’età:

  • tre anni per i bambini da 0 a 3 anni

  • cinque anni per i bambini dai 3 ai 18 anni

Così facendo le foto presenti sul documento saranno il più possibile aggiornate rispetto alla crescita del bambino

Per i bambini di età maggiore di 12 anni, si procederà anche alla rilevazione delle impronte digitali.

Anche se in possesso del passaporto, il minore potrà viaggiare solo se accompagnato da uno dei genitori o altra persona delegata fino al compimento dei 14 anni.

PROCEDURA PER IL RILASCIO DEL PASSAPORTO

Per richiedere il passaporto è possibile rivolgersi presso:

  • la Questura
  • l’ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza
  • la stazione dei Carabinieri
  • Comune di residenza

Grazie al nuovo servizio della Polizia di Stato è possibile prenotare un appuntamento on line.

La procedura per richiedere il passaporto prevede l’assenso di entrambi i genitori.

Se uno dei due genitori è impossibilitato a presentarsi per la dichiarazione, il richiedente può allegare una fotocopia del documento del coniuge firmato in originale con una dichiarazione scritta di assenso all’espatrio.

Alla domanda (che è scaricabile dal sito della Polizia di Stato) è necessario allegare:

  • un documento di riconoscimento valido in originale ed in fotocopia
  • due foto formato tessera identiche e recenti (chi indossa occhiali da vista deve rimuoverli per la foto)
  • contrassegno telematico di € 73,50 per passaporto (da acquistare in una rivendita di valori bollati prima di presentarsi con la documentazione nell’Ufficio che rilascia i passaporti).
  • la ricevuta di pagamento di € 42.50 per il passaporto ordinario. Il versamento va effettuato esclusivamente mediante bollettino di conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del tesoro. La causale è: “importo per il rilascio del passaporto elettronico”. Vi consiglio di utilizzare i bollettini pre-compilati distribuiti dagli uffici postali.

Ed infine un’ultima cosa: per recarsi in molti paesi extraeuropei (ad es. U.S.A. ) è richiesta una validità residua del passaporto di almeno 6 mesi……quindi controllate bene la data di scadenza!!

Buon viaggio a tutti!!

Elide Olmodocumenti per viaggiare

 

Precedente IN VIAGGIO CON MAMMA E PAPA’ ALL'ESTERO Successivo PREADOLESCENZA E DISTURBI ALIMENTARI