” ADOLESCENTI IN BOTTIGLIA. RAGAZZI E ALCOL CHE FARE?” Recensione di Roberta Cosmello

” ADOLESCENTI IN BOTTIGLIA. RAGAZZI E ALCOL CHE FARE?” E.Vasecchi

“Prima l’uomo beve un bicchiere, poi il bicchiere beve un bicchiere, infine il bicchiere beve l’uomo” (proverbio giapponese).

Così rischia di succedere ai nostri ragazzi, che si avvicinano sempre più presto all’alcol (in media 11-12 anni).

Oggi il consumo di bevande alcoliche da parte dei giovanissimi è incentivato da forti pressioni non solo culturali e sociali, ma anche commerciali. Meno vino, più birra e superalcolici. Non più a tavola, ma nei pub, nelle birrerie e nelle discoteche, una volta la settimana. L’alcol è diventato un ingrediente fondamentale della “cultura dello sballo”. In queste pagine – nate dal lavoro “sul campo” – adulti (genitori, insegnanti, educatori) e ragazzi troveranno informazioni e indicazioni pratiche per evitare che i giovani affoghino “in bottiglia”. Roberta Cosmello adolescenti-in-bottiglia

Precedente “INVICTUS" IL FILM Successivo "SPIKE-TEAM. LA PARTITA DEL SECOLO". di Margherita Farina